Al Salone del Mobile 2013 il trend dei mobili riciclati

I mobili riciclati sono una bella tendenza del design moderno: prendere vecchi armadi o tavoli e trasformarli in oggetti di arredamento del tutto nuovi oppure usare materiali di riciclo sono delle belle e buone abitudini che abbiamo potuto ammirare anche in occasione del Salone del Mobile 2013!

Favela Bed mobili riciclati

I mobili riciclati vanno di moda. E non sono solo un modo per risparmiare un po' arredando casa, dal momento che moltissimi designer, anche in occasione del Salone del Mobile 2013, ci hanno proposto questo piacevole trend, che rientra di diritto nella nuova tendenza all'eco sostenibilità. Vecchi mobili possono trovare nuova vita, mentre i materiali riciclati possono regalarci grandi emozioni di design!

La parola d'ortine del design sembra essere proprio "sostenibilità", con l'adozione di tante tecniche per creare arredi a impatto zero, che riducano al minimo gli sprechi e che consentano a design e aziende di creare prodotti veramente amici dell'ambiente, come dimostrato da moltissimi esponenti del settore nei giorni del Salone del Mobile 2013.

Qualche esempio? Fernando e Humberto Campana per Edra hanno realizzato il letto Favela, realizzato con scarti provenienti dalle cassette della frutta, Patricia Urquiola, invece, ha disegnato per l'azienda emiliana Budri la collezione Eartquake 5.9 che ricorda il terribile terremoto che ha sconvolto l'Emilia Romagna nel 2012.

E ancora, Konstantin Grcic per Emeco ha disegnato la Parrish Collection con materiali di riciclo e scarti industriali, Martino Gamper ha disegnato un cassettone con materiali provenienti dagli arredi dell'Hotel Parco dei Principi di Sorrento disegnati da Giò Ponti, che fa parte della collezione "Gio Ponti translated by Martino Gamper".

Insomma, la buona volontà dei designer c'è e le idee anche: si prospetta un futuro fatto di mobili riciclati o realizzati con materiali alternativi? La risposta potrebbe essere proprio sì: e il pianeta, se fossero confermati questi buoni propositi, ci ringrazierà di sicuro!

Via | Il Giornale

  • shares
  • Mail