La seduta Wabi Sabi di PIE Studio

wabi sabi chair

PIE (Project Import Export) Studio, fondato da Bannavis Andrew Sribyatta, progetta e produce design che si ispira alla natura, quando ne imita forme e suggestioni, oltre ad utilizzarne i materiali. Ogni progetto è realizzato in edizione limitata, firmata, numerata e datata dai progettisti. Tra le nuove proposte mi ha colpito la seduta Wabi Sabi, per i riferimenti filosofici del nome che evoca una bellezza imperfetta e transitoria e per i materiali dai quali prende forma.

La sedia è un blocco interamente realizzato con semi, fogliame, trucioli di legno e detriti raccolti dopo il passaggio del devastante Uragano Katrina e ignorandone volutamente considerazioni su comodità e funzionalità, vorrei piuttosto porre l’attenzione sulla carica simbolica di un progetto che insegna a ricostruire, recuperare, dare nuova vita a quello che per ragioni che sfuggono al nostro controllo, l’ha perduta.

Via | Dezona.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: