Le illustrazioni di Emiliano Ponzi per l'Inferno edito da Corraini

La Divina Commedia di Dante è uno dei capolavori che più di tanti altri offre letteralmente un vastissimo immaginario. Letteralmente perché non mi riferisco alle molteplici letture che se ne possono dare circa i significati, ma proprio visivamente per ciò che viene fatto immaginare, specialmente nella cantica dell'Inferno che nell'arco della Storia ha colpito chiunque, ultimo tra i tanti Emiliano Ponzi con le sue illustrazioni

Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante

Edito da Corraini per la collana Un sedicesimo, Inferno di Ponzi è un bellissimo compendio sul trapasso più famoso della Storia. Illustrazioni giocate su una grafica essenziale e pulita, concettuale, che molto si poggia sull'uso dei colori e del sapiente accostamento. Peccati e condanne del contrappasso sono riviste in chiave moderna e attuale, a volte metaforica, altre più concreta e impossibile da non cogliere.


Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante

Il Limbo è destinato a coloro che non hanno conosciuto la Verità di Cristo e quindi non ne possono essere guidati. Rappresentati come ciechi nelle tenebre del mondo, un cane guida (unico elementi a colori) li aiuta a dirigersi verso una luce sfolgorante.

I Lussuriosi sono una massa indistinta, anonima, vogliosa e concentrata sul corpo nudo e divertito di una donna su cui spiccano come attributi i capezzoli e le labbra rosse, mentre degli uomini si distinguono solo dei calzini bianchi: erotismo e pateticità a confronto.

Agli Eretici è riservata una fine bestiale: senza anima o vita dopo la morte, non siamo altro che corpi fatti di nervi e organi, carne da macello appesa a un gancio a testa in giù, per chi come gli Epicurei credeva che l'anima non sopravvivesse al corpo.

Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante
Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante
Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante
Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante
Emiliano Ponzi per l\\\'Inferno di Dante

  • shares
  • Mail