Sarà in plastica riciclata la bicicletta da strada del futuro

La-bicicletta-in-plastica-riciclata-leggera-maneggevole-e-facile-da-trasportare

La bicicletta, da sempre il mezzo ecologico per eccellenza, finalmente sarà ecofriendly anche nella scelta dei materiali di costruzione. Il riciclo è infatti sbarcato anche nel mondo delle due ruote: arriva dal Brasile la bici realizzata con i rifiuti plastici recuperati dalle discariche e dai cassonetti.

Pet, polipropilene e nylon: queste sono le materie prime che l'inventore Juan Muzzi, uruguaiano di nascita ma brasiliano d'adozione, ha utilizzato per costruire questa innovativa bicicletta.


Le biciclette ecologiche in plastica riciclata, leggere, maneggevoli e facili da trasportare.

La-bicicletta-in-plastica-riciclata-leggera-maneggevole-e-facile-da-trasportare
La-bicicletta-in-plastica-riciclata-leggera-maneggevole-e-facile-da-trasportare-versione- bianca
La-bicicletta-in-plastica-riciclata-leggera-maneggevole-e-facile-da-trasportare-versione-nera
La-bicicletta-in-plastica-riciclata-leggera-maneggevole-e-facile-da-trasportare-particolare

In apparenza simili alle biciclette tradizionali, le "Muzzicycles", come vengono chiamate in Sudamerica, hanno il telaio leggermente più spesso, interamente fatto di bottiglie riciclate, senza utilizzo di saldature o vernici tossiche. Grazie proprio alla peculiarità delle materie prime utilizzate sono estremamente leggere, maneggevoli e facilmente trasportabili.

Alla base del progetto c'è l'idea di creare una bicicletta alla portata di tutti, ridurre i rifiuti urbani, le emissioni di Co2 e la congestione cittadina dovuta alla dipendenza delle automobili.
Il progetto, che inizialmente ha avuto molti problemi per decollare, sta avendo ora un enorme successo nei paesi dell'America Latina.

Sul sito internet del creatore sono pubblicate le fotografie e tutte le informazioni relative ai materiali utilizzati e ai cicli di produzione. Le biciclette si acquistano online direttamente sul sito ad un costo molto contenuto, solo 140 dollari.

Pronti all'invasione delle Muzzicycles?

VIA MovimentoLento

  • shares
  • Mail