Da Renzo Piano l'Almanacco dell'Architetto

Almanacco dell'Architetto

L'Almanacco dell'Architetto è la nuova opera di Renzo Piano, che ha deciso di farci percorrere un meraviglioso viaggio all'interno dell'architettura contemporanea. Un modo davvero insolito per raccontare del design più famoso a livello internazionale, con un percorso fatto in mongolfiera con il figlio Carlo Piano, per conoscere i suoi 16 progetti più significativi.

Renzo Piano è uno degli architetti più famosi a livello internazionale, che con questo bellissimo libro ci permette di fare un interessante viaggio nel suo mondo, parlando delle sue creazioni più belle come il Beaubourg di Parigi, il grattacielo del New York Times, l’aeroporto Kansai in Giappone, la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo e molto altro ancora.

L'Almanacco dell'Architetto, edito da Proctor Edizioni, è un'opera in due volumi, con 1300 pagine e più di 5000 immagini. Il primo libro ci racconta il viaggio di Renzo Piano, un viaggio in mongolfiera, per vedere dall'alto le cose senza fretta e senza rumore, come suggerito dallo stesso architetto nelle prime pagine del libro:

Un’avventura in mongolfiera alla scoperta degli edifici che ho fatto in tanti anni: Parigi, Berlino, Londra, poi Manhattan, San Francisco, Houston, Tokyo, Noumea, la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, Roma, Basilea, Ronchamp...

La prima tappa del viaggio di Renzo Piano con il figlio Carlo, giornalista, raccontato con emozionanti dialoghi, è il Beaubourg di Parigi, con partenza da Genova, dal suo studio. Nell'Almanacco troviamo 16 suoi famosi progetti, con tappe che ci porteranno in Europa, in Asia, in America e in Oceania.

Nel secondo volume, intitolato "Costruire l’architettura”, nove autori, tra architetti e ingegneri, e più di 400 studi di architettura hanno dato il loro contributo per quello che può essere tranquillamente considerato come un manuale di storia e di pratica dell'architettura contemporanea.

Il doppio volume si può acquistare sul sito della casa editrice, tramite mail o per telefono al numero 051.199.83.311.

  • shares
  • Mail