Il design camouflage di Roeland Otten per mimetizzare le "brutture" urbane

Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l

L'artista e designer Roeland Otten sta trasformando le brutture architettoniche delle città dei Paesi Bassi installazioni urbane adoperando tecniche di "occultamento", mimetizzazione e trompe l'oeil. Con piastrelle colorate, tessere di mosaico, stampe fotografiche e pitture acriliche camuffa e, sapientemente nasconde, strutture ed edifici trasandati.

Il progetto, chiamato City Camouflage, è iniziato nel 2009 con la trasformazione di una vecchia e arruginita stazione elettrica nella città di Rotterdam. Completamente rivestita da foto delle vie attigue, stampate in alta risoluzione su fogli di alluminio, l'ha nascosta tra le case e gli alberi.


Tecniche di mimetizzazione e trompe l'oeil per camuffare le brutture architettoniche

Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l
Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l
Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l
Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l

Usando le tessere di mosaico è riuscito a mimetizzare una poco attraente centralina di controllo della qualità dell’aria ad Amesterdam.
Il Rotterdam City Development gli ha commissionato, l'anno scorso, il compito di mascherare una poco curata stazione di energia degli anni '70 all’interno del parco Boompjeskade/Leuvenhoofd recentemente ristrutturato. Attraverso la tecnica della street art, la vecchia struttura ha ora un look decisamente moderno e perfettamente integrato.

Vale la pena di riflettere sulle implicazioni di questa tecnica usata dall'artista per in un futuro prossimo camoufler interi edifici o addirittura città. Dove non è possibile eliminare o ricostruire basta solo un pò di inventiva e illusione per migliorare le cose.

Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l
Tecniche-di-mimetizzazione-e-trompe-l

VIA WIRED

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: