Chair Project 2008 della School of Visual Arts MFA Designer

ikea360

Ikea ha sfidato i giovani designer della School of Visual Arts MFA Designer di New York a sperimentare le derive artistiche degli oggetti di uso comune, rivisitati e trasformati assecondandone le potenzialità.

Il Chair Project 2008 ha prodotto 18 libere interpretazioni della classica sedia da pranzo, in versioni dai nomi curiosi e ironici e dal design ancora più sorprendente premiati come Best Booth in occasione dell’International Contemporary Furniture Fair 2008 di New York.

Stupid, Serial Killer, Jesus Freak, Superstitious, Eurotrash, Macho, Kleptomaniac, White Trash, Anal Retentive, Terrorist, Bipolar, Harny, Racist, Homeless, Promiscuous, Paranoia, Sarcastic, Ambitious, e tra tutti la versione ironicamente sadomaso Horry di Steven Smith.

Via| Dwell.com

  • shares
  • Mail