Market la sedia comoda di Petite Friture a Maison&Object 2013

Il mercato come luogo fisico ma anche come occasione sociale, di incontro e scambio: è questo l'ambiente a cui ha pensato il designer Noé Duchaufour-Lawrance nel progetto di Market, appena presentata a Maison&Objet 2013 per il marchio Petite Friture.

Interamente realizzata in legno, la seduta richiama l'estetica lineare dei bancali, sublimati però in una forma più sofisticata. Sono i dettagli, infatti, a fare la differenza, in particolare il rivestimento a base di sughero che si innesta su una struttura solida e minimale. Due caratteristiche che fanno di Market una sedia comoda e resistente, adatta per un uso "da battaglia" come è quello della vita quotidiana -al mercato per l'appunto- a cui si ispira.

Per quanto giovane sotto il profilo anagrafico, Noé Duchaufour-Lawrance si è già aggiudicato riconoscimenti significativi nel mondo del design che conta. Fu proprio Maison&Objet a consacrarne il talento nel 2007, nominandolo «Créateur de l’Année» nell'edizione 2007.

A seguire, sono arrivate le collaborazioni con marchi dalle spalle internazionali e di primo piano (tra cui Zanotta e Ceccotti Collezioni), a cui non sfugge neanche Petite Friture: a dispetto dei pochi anni di attività, il brand francese consacrato dal bestseller Vertigo di Constance Guisset non ha mai perduto un colpo con il progetto sbagliato. Ce ne danno conferma anche le altre anteprime di questa fiera 2013, come l'orologio Eclipse, sempre dela Guisset, la lampada Field di Arnauld Lapierre e la linea di oggetti da tavolo, orologio e svuota tasche Swell di Luca Nichetto.

  • shares
  • Mail