Il GIF compie 25 anni, tra arte, clip e meme

A Short History of the Gif | Moving the Still from LEGS MEDIA on Vimeo.

Ricorre proprio a dicembre il 25° compleanno del formato GIF (Graphics Interchange Format) di cui i più giovani designer sapranno sicuramente, ma solo i più navigati ne ricorderanno l'evoluzione. Tra arte, clip e meme, il GIF è stato protagonista di un nuovo modo di formattare le immagini, e infiniti altri di utilizzarle e divulgarle, creando vere e proprie mode e filosofie.

A distanza di ben 25 anni, tempo biblico per la tecnologia, la casa d'aste virtuale Paddle8, con il sostegno di Tumblr e la presentazione di SmartWater, ha indetto un concorso per inviare le proprie creazioni realizzate con il noto formato. Le GIF selezionate sono poi state esposte all'Art Week di Miami. Il video di introduzione è la presentazione dell'iniziativa.

Una commissione apposita proveniente dal mondo dell'arte e del design ha curato la selezione delle GIF per la mostra. Tra i commissari Michael Stipe, Ryan Trecartin, RoseLee Goldberg, Rodarte, Nicola Formichetti, Richard Phillips, James Frey e Vindoodh Matadin e Inez van Lamsweerde. Qui potete trovare le GIF selezionate e vincitrici.

Questo delle GIF è uno degli ulteriori elementi che costituiscono quel modernariato di cui i nostalgici o i feticisti del genere non possono fare a meno, ma che contribuiscono anzi a perpetrare e divulgare. È interessante notare come in un'epoca alla rincorsa dell'ottimizzazione nello scambio di dati, e verso la perfezione per la resa delle immagini, ritorni invece in auge una soluzione così antica. Tuttavia però la cosa non ci sorprende, non essendo né la prima né l'ultima moda oggetto di revival. Quel che rimane un mistero infatti non è il come, ma il perché.

  • shares
  • Mail