Il video virale per la Metro di Melbourne è Dumb Ways to Die


La Metro Train di Melbourne (Australia) ha registrato un numero eccessivo di morti legate alle proprie infrastrutture, così ha commissionato un video virale per mettere all'erta tutti i viaggiatori sui comportamenti da tenere per prevenire sciocchi incidenti. Il video senza mezzi termini parla proprio di questi, tant'è che il titolo della stessa canzone è Dumb Ways to Die, ossia modi stupidi per morire.

Si tratta di un video di animazione, che per la sua viralità probabilmente starà servendo le metro di tutto il mondo, essendo il suo un messaggio piuttosto universale. A renderlo tale concorrono due fattori ottimamente pensati e calibrati: la musica con il testo, e l'animazione affatto puerile, e molto intelligente.

Per quel riguarda musica e testo, la prima è gradevolissima, con un ritornello che non stanca mai. Per le strofe c'è una sorta di filastrocca che elenca una quantità davvero infinita di modi per morire, molti dei quali sono piuttosto comuni e diffusi tra i più disattenti. Gli autori australiani della canzone sono i Tangerine Kitty.

L'animazione invece rende tutto apparentemente un gioco, sapendo mischiare la simpatia e la dolcezza dei personaggi con l'atrocità delle sventure che si procurano. La carrellata di modi stupidi per morire sembra quasi fantastica, cose che solo qualche sciocco potrebbe far accadere, ecco però che gli ultimi tre personaggi concludono il tutto con incidenti altrettanto veri quanto gravi, ossia proprio quelli legati al trasporto su rotaie.

Il video di Dumb Ways to Die dimostra come l'informazione sugli incidenti e i pericoli, comunicazione spesso ostica, può trovare strada con una sapiente via di mezzo. Gli estremi che infatti sappiamo esistere sono quelle pubblicità progresso che o non affrontano realmente il problema, o lo fanno in maniera talmente d'impatto che qualcuno nemmeno ha il coraggio di vedere.

L'utilizzo di colorati fagioli sorridenti è invece in linea con le tendenze che vogliono un po' di cinismo e violenza, ma affrontate in maniera mediata e quasi comica. Questo video però, per quanto mediato da un cartone animato, fa arrivare dritto al centro il messaggio, che magari provvederà a informare proprio i bambini e i ragazzi, ossia i più distratti e noncuranti.

Qui potete trovare il sito istituzionale legato al video, con tutte le informazioni aggiuntive alla prevenzione. E per ulteriore curiosità qui trovate un video parodistico con la stessa canzone, ma al posto dell'animazione delle persone in carne e ossa.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: