New York Design Week 2017: Molteni&C | Dada aprono le porte del Flagship Store di SoHo, riprogettato da Vincent Van Duysen

In occasione di NYCX DESIGN 2017, Molteni&C Dada aprono le porte del Flagship Store di SoHo per presentare in anteprima il nuovo concept retail realizzato con la direzione creativa di Vincent Van Duysen e le riedizioni dei prodotti disegnati da Gio Ponti. Scopri tutto su Designerblog

In occasione di NYCX DESIGN 2017, Molteni&C Dada aprono le porte del Flagship Store di SoHo ad architetti, progettisti, media ed altri esponenti del design per presentare in anteprima il nuovo concept retail realizzato con la direzione creativa di Vincent Van Duysen e le riedizioni dei prodotti disegnati da Gio Ponti. Giulia Molteni direttore marketing e comunicazione di Molteni&C | Dada, ha partecipato anche a due importanti tavole rotonde incentrate su creatività e brand story telling, organizzate in città nell’ambito del più importante evento del mondo del design in America del Nord.

Il SoHo Flagship Store riprogettato si sviluppa su due piani riprogettati con la direzione creativa di Vincent Van Duysen ed ospitano le più recenti collezioni. Si ispirano a una grande architettura domestica, dove l’atmosfera minimalista nord Europea si coniuga perfettamente al gusto mediterraneo, dando vita ad uno spazio ideale dove presentare i punti chiave del brand come story telling, ispirazione e contemporaneità. Il visitatore attraversa un percorso sensoriale fatto di luce e penombra, toni delicati e accenti colorati, rigore formale e calore domestico. Materiali naturali e sofisticati, come il vetro, il legno ossidato e la resina, la pietra ceppo, i chiaro scuri dei sabbia e i grigi caldi, si alternano a tocchi luminosi di colore.

Molteni&C annuncia la riedizione di nuovi arredi firmati Gio Ponti Molteni&C e prosegue con entusiasmo l’opera di valorizzazione dell’archivio di Gio Ponti, grande maestro del design e dell’architettura del ‘900. Dopo aver presentato, con sorprendente successo internazionale, la collezione di arredi che dal 2012 si è arricchita di nuovi pezzi ogni anno – undici fino ad ora – proposti al pubblico per la prima volta, l’Azienda consolida la sua collaborazione con gli eredi Gio Ponti, grazie ad un contratto di licenza in esclusiva, di durata decennale, per la produzione e la riedizione di un’ampia gamma di mobili disegnati da Gio Ponti (librerie, cassettoni e comò, consolles, scrivanie e mobili singoli, divani, poltrone e poltroncine, sedie, tavoli e tavolini, letti e comodini, pareti attrezzate), nella sua lunga carriera che dagli anni ‘20 del XX secolo arriva fino alla fine degli anni ‘70. Nuovi prodotti, nuove storie da raccontare, valorizzazione dell’archivio Ponti e nuove ricerche per mettere in luce opere ancora sconosciute o dimenticate.

Disegnata da Gio Ponti e prodotta per Altamira, società americana fondata da un nipote dello spagnolo De Cuevas, la D.156.3 viene esposta nello showroom dell’azienda a New York, insieme a mobili di Ico Parisi, Franco Albini,Carlo De Carli, Ignazio Gardella e altri, scelti fra i più rappresentativi della X Triennale di Milano. Nel catalogo di presentazione si legge: “Si pensava che l’architettura dovesse essere solo funzionale, lasciando poco margine alla decorazione. Ma il genio italiano non poteva non creare un’architettura con un volto più umano che noi chiamiamo il tocco latino”. La poltrona D.156.3, che Molteni&C riedita in esclusiva, ha una struttura in massello di noce canaletto o laccato nero semilucido. L’assemblaggio e la levigatura sono manuali. La verniciatura è con coloranti all’anilina applicati mediante stracciatura. Il particolare schienale ergonomico invece è costituito da cinghie elastiche incrociate, che supportano il morbido cuscino trapuntato e profilato. Disponibile in tre tessuti e in tre pelli della collezione Molteni&C, compreso il nabuk (nella foto la variante ruggine). Personalizzazione a richiesta.

  • shares
  • Mail