Fuorisalone 2017: Fragments, la collezione disegnata da Pierre Charpin per Ceramiche Piemme

Si chiama "Fragments" la nuova collezione di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato disegnata da Pierre Charpin per Ceramiche Piemme. Scoprila nell'allestimento di Gordon Guillaumier presentato al Fuorisalone 2017

Si chiama "Fragments" la nuova collezione di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato disegnata da Pierre Charpin per Ceramiche Piemme. Visioni oniriche, piccole orme, tracce appena decifrabili: è il mondo pittorico da cui attinge il designer francese. Fragments rimanda anche alla scomposizione e ricomposizione progettuale di più materiali per le stesse superfici: l'effetto spatolato e continuo della resina, i giochi decorativi della graniglia, l'utilizzo della maiolica sulle pareti.

Nell'allestimento curato da Gordon Guillaumier per il Fuorisalone 2017 pavimentazioni e rivestimenti seguono un ideale percorso urbano fra elementi verticali e orizzontali. Le superfici ceramiche raccontano visioni oniriche, piccole orme, tracce appena decifrabili: è il mondo pittorico da cui attinge l'estro di Charpin.

"FRAGMENTS nasce da un'ispirazione molto grafica" spiega Pierre Charpin "volevo qualcosa di non statico, che potesse rappresentare il movimento. I decori sono astratti nel senso che le forme evocano le forme stesse. E' la loro combinazione a creare un effetto pittorico, anche se i colori sono stati scelti nella zona dei grigi piuttosto che fra quelli più brillanti, come forse ci si potrebbe aspettare da parte mia".

Fragments rimanda anche alla scomposizione e ricomposizione progettuale di più materiali per le stesse superfici: l'effetto brillante e continuo della resina, i giochi decorativi in legno, l'utilizzo della maiolica sulle pareti. "Mi affascinava l'idea di non aver mai lavorato su un progetto di piastrelle. Avevo un'idea un po' romantica, decorativa e non conoscevo questo tipo di produzione né il mercato. Così mi sono immerso in un mondo completamente sconosciuto. Questo è del resto uno degli aspetti più interessanti del nostro mestiere: potersi confrontare con nuovi settori, provare a capirne l'essenza, le logiche, la storia, per poi cercare di portare uno sguardo pulito, possibilmente innovativo".

credit image by Press Office - photo by Cedrone

  • shares
  • Mail