Paola Navone, una designer italiana cittadina del mondo

Il-design-secondo-Paola-Navone-foto copertina


Paola Navone è un'eccezione nel panorama del design. Negli ultimi trenta anni è stata un personaggio di spicco nell'elite del design italiano, mondo solitamente dominato dagli uomini.

La spettacolarità del suo lavoro è stata riconosciuta da numerosi premi tra i quali, nel 1983, l’International Design Award ad Osaka, nel 1999 il Prix d’éxcellence di Marie Claire Maison a Parigi e, nel 2000, a Colonia viene proclamato Designer dell’anno da Architektuur & Wohnen.

Negli anni '80, Paola Navone era attiva nei movimenti di design d'avanguardia come Alchimia e Memphis. Nel 1988, insieme a Giulio Cappellini, ha creato il marchio Cappellini Mondo.E' stata tra gli animatori della rivista Modo creata da Alessandro Mendini.

Il Design secondo Paola Navone

Il-design-secondo-Paola-Navone-divano ghostIl-design-secondo-Paola-Navone-poltrona sweetIl-design-secondo-Paola-Navone-letto streapteeseIl-design-secondo-Paola-Navone-tavolo basso Ray light

Il-design-secondo-Paola-Navone-tavolo basso Ray Side

Dopo aver vissuto per molti anni a Hong Kong, la designer si vede come un'illuminata e illuminante nomade etnica. Curiosa, cosmopolita, grande viaggiatrice, sognatrice, eclettica: nella sua anima convivono sapori e colori dell'Oriente, conosciuto, amato, frequentato, unite al gusto e alle forme dell'Occidente ricco di tradizioni, aperto, in movimento.

Paola Navone non vuole definirsi all'interno di una nicchia o uno stile particolare, ma vuole spaziare su più piani. Per lei ha maggior valore il design che si realizza per "errore" di quello che é stato creato per la produzione di massa.

Appassionata delle tecniche dell'artigianato tradizionale nei suo lavori cerca sempre di combinarle al design moderno. Ama lavorare con i colori e la luce, che non solo donano calore ma risvegliano ricordi ed esperienze precedenti.

Con felice disinvoltura si muove tra i ruoli di architetto, designer, art director, arredatrice, consulente e curatrice di esposizioni ed eventi. Il suo portafoglio comprende una vasta gamma di prodotti che vanno dal l'abbigliamento ai tessuti, dalle lampade ai gioielli. La sua lista clienti é ricca di nomi famosi: Armani, Natuzzi, Driade, Moltemi, Baxter, Gervasoni sono solo alcuni esempi.

Credo di amare tutti ciò che ha disegnato, pensato, creato Paola Navone. Amo la serie Ghost e la poltroncina Sweet 20 di Gervasoni, il letto Striptease, con testate a trapezio ricoperte da tessuti facili da sfilare e infilare, pensato per il nuovo marchio Ivano Redaelli.Il tavolino basso Ray Side di Casamilano. Adoro la collezione outdoor Ivy per Emu e la sedia Low Lita di Slide. Le porcellane White Snow disegnate per Driade e Taste dell'azienda tedesca Reichenbach.

Mi fermo qui, perchè altrimenti la lista sarebbe infinita!

Il-Design-secondo-Paola-Navone-IvyIl-Design-secondo-Paola-Navone-Low LitaIl-Design-secondo-Paola-Navone-White SnowIl-Design-secondo-Paola-Navone-Taste

  • shares
  • Mail