Stufe Arco: la nuova Berg con pietra ollare, le foto

Immergersi nella natura per ritrovare calma ed equilibrio, è una tendenza in continua crescita. È all’interno di questo trend che si colloca l’applicazione della pietra ollare da parte del Gruppo MCZ, come nella nuova stufa Berg, a marchio Arco, accanto alle già conosciute Klin e Stream a marchio MCZ, disponibili con rivestimenti in pietra. Scopri di più qui su Designerblog.

Immergersi nella natura per ritrovare calma ed equilibrio, è una tendenza in continua crescita. Dimenticarsi della routine e dello stress è fondamentale. Per questo, nei saloni arredo e design degli ultimi anni, si utilizzano sempre più, materiali naturali.

È all’interno di questo trend che si colloca l’applicazione della pietra ollare da parte del Gruppo MCZ: si tratta infatti di un materiale esteticamente interessante, che richiama l’arte e la scultura, ed è particolarmente adatto alla realizzazione delle stufe per le sue caratteristiche di resistenza al fuoco e alle alte temperature, di elevata conduzione termica e capacità di accumulare calore.

Novità 2016 è la stufa Berg, a marchio Arco, accanto alle già conosciute Klin e Stream a marchio MCZ, disponibili con rivestimenti in pietra.

Berg è una stufa a pellet in pietra ollare caratterizzata da un design essenziale e dalla ricercatezza nei dettagli. Alla naturale proprietà della pietra di accumulare e rilasciare il caldo lentamente si associa una ventilazione particolarmente performante, che consente di riscaldare l’ambiente in modo molto rapido ed efficace.

Klin, invece, ha un design nordico combinato con lo stile italiano. Klin è una stufa a pellet dal look pulito ed essenziale grazie all’assenza della griglia frontale, porta a doppio vetro, fianchi in pietra serpentino o acciaio verniciato nero, top con griglia in acciaio per l’uscita del’aria calda e sportello pellet in vetro.

Infine, Stream è una stufa a pellet con frontale dallo stile minimale e geometrico, senza bocchette di ventilazione a vista, disponibile in pietra serpentino o acciaio verniciato. È perfetta per ottimizzare gli spazi grazie alla profondità ridotta (39 cm) e all’uscita fumi superiore, che permette di sfruttare la canna fumaria già esistente.

  • shares
  • Mail