Istituto Marangoni: il premio del pubblico per Rado Star Prize Italia 2016

Il Rado Star Prize Italia 2016, è una competizione che si tiene in tutto il mondo, finalizzata a sostenere il lavoro di giovani designer emergenti offrendo loro una piattaforma dove mostrare le loro opere ad esperti della materia e al pubblico. Scopri di più qui su Designerblog.

marangoni_rado_300616_01.jpg

Il Rado Star Prize Italia 2016, è una competizione che si tiene in tutto il mondo, finalizzata a sostenere il lavoro di giovani designer emergenti offrendo loro una piattaforma dove mostrare le loro opere ad esperti della materia e al pubblico.

Per questa edizione, il premio del pubblico, che ha votato online per selezionare il progetto preferito tra tutti quelli elaborati dagli studenti di Istituto Marangoni, è andato allo studente di fashion design Claudio Maria Potenti. Studente del secondo anno del Corso di Fashion Design, è l'autore del progetto Imperceptible Sinuosity: una serie di accessori formata da due bracciali e due anelli in pelle e ceramica.

Imperceptible Sinuosity è una riflessione sulla relazione forma-materiale e su quella spazio-corpo. La prima si concretizza nelle forme leggere e avvolgenti degli accessori e dei materiali; la seconda indaga il rapporto tra il corpo e lo spazio circostante. I materiali impiegati sono la pelle di nabuk per la struttura principale e la ceramica high-tech per i cerchi di giuntura. Una scelta dettata dall’esigenza di conferire leggerezza e resistenza, oltre a dinamicità, per permetterne l’appiattimento e il rigonfiamento, simulando così il movimento tipico della medusa.

Il marchio orologiero svizzero Rado promuove da anni a livello internazionale la competizione Rado Star Prize per dare visibilità al lavoro di giovani designer. L’edizione italiana del Rado Star Prize quest’anno era rivolta agli studenti dei corsi della School of Design e School of Fashion di Istituto Marangoni di Milano, che hanno avuto il compito di creare uno o più accessori indossabili realizzati attraverso l’utilizzo di materiali sia nuovi sia tradizionali declinati in una chiave insolita, all’insegna del tema della leggerezza, caratteristica cardine degli orologi in ceramica high-tech Rado.

Il premio del pubblico al progetto di Claudio Maria Potenti si aggiunge al premio della Giuria, conferito in occasione della Design Week di Milano a Matteo Agati, studente italiano del corso Master in Italian Product Design, che, con la collezione di eyeglasses HyperEthereal, si è aggiudicato un orologio Rado e la possibilità di intraprendere uno stage di tre mesi in Svizzera presso l’head quarter dell’Azienda.

  • shares
  • Mail