Spotti Milano rinnova l'allestimento per l'estate 2016 con Instant Panorama, le foto

Spotti Milano ha rinnovato lo spazio in Viale Piave con un nuovo allestimento per l’estate 2016. Instant Panorama, sarà inaugurato giovedì 30 giugno, e racconta un interno sofisticato che sembra esistere fuori dal tempo, nel quale le luci, i colori, le texture e i volumi si uniscono in una sottile armonia, frutto del dialogo continuo tra riferimenti alla tradizione e al design contemporaneo. Scopri di più qui su Designerblog.

Spotti Milano ha rinnovato lo spazio in Viale Piave con un nuovo allestimento per l’estate 2016. Instant Panorama, sarà inaugurato giovedì 30 giugno, e racconta un interno sofisticato che sembra esistere fuori dal tempo, nel quale le luci, i colori, le texture e i volumi si uniscono in una sottile armonia, frutto del dialogo continuo tra riferimenti alla tradizione e al design contemporaneo.

L’allestimento è caratterizzato da una palette di colori accesi, che spazia dal ruggine al verde e dal blu al rosa e si mescola al grafismo in bianco e nero dei tessuti sartoriali e alla vivacità dei pregiati tappeti berberi vintage, che caratterizzano lo spazio con un’espressività capace di raccontare la storia di un’antica tradizione.

La carta da parati realizzata da Wall&Deco, con disegno di Studiopepe in esclusiva per Spotti, rompe la prospettiva e reinterpreta le tradizionali vedute negli interni ponendosi in dialogo con la boiserie di Lualdi, pensata per Spotti in nuova essenza dalle sfumature blu.

Arredi iconici vengono reinterpretati con nuove finiture e colori, ed accostati ad arredi di produzione attuale, proposti con dettagli coerenti con le scelte cromatiche e materiche dell’intero progetto. Così nella zona notte illuminata dalla Rudi Loop di Roll&Hill, il letto Tufty di B&B Italia in velluto blu è accostato al nuovo Palette Desk di &tradition, nella versione con piani in essenza tinto verde e ottone.

Nella zona dining è centrale il tavolo Plinto, della collezione Meridiani Editions, per la prima volta da Spotti, con piano in legno laccato petrolio e base in ottone, circondato dalle sedie Febo di Maxalto in velluto rosa e illuminato dalla lampada a sospensione Modo di Roll&Hill in ottone.

In vetrina Gubi è protagonista con la quadreria di specchi firmati Gio Ponti che riflettono un ambiente raffinato dove il paravento Gelosia di Spotti Edizioni, nella nuova finitura laccato verde, fa da sfondo alle sedute Beetle in velluto verde bottiglia, che si accostano all’iconico tavolo tondo Gubi, illuminato dall’elegante essenzialità del Mobile Chandelier 8 di Micheal Anastassiades.

L’area living si estende nella vetrina adiacente, dove il classico divano Chester Moon di Baxter in pelle smeraldo è accostato alle poltroncine Beetle di Gubi in velluto ruggine, sedute contemporanee dalle forme ispirate al passato che si accostano alla composizione di tappeti berberi che, come opere d’arte, unici nel loro genere, creano insieme alla lampada da terra Vertical1 di Areti un’armoniosa composizione.

L’area meeting si rinnova completamente, tramutandosi in una capsule dal sapore esotico, con i grandi tappeti in canapa intrecciata e le pareti interamente rivestite nei toni del rosa terracotta, sulle quali si staglia il profilo del tavolo Kalahari rettangolare in massello di panga-panga.

Chiudono l’area espositiva le versioni rettangolari degli specchi di Gubi firmati Gio Ponti, che riflettono i nuovi pannelli pivotanti a tutt’altezza di Spotti Edizioni, rivestiti in tessuto Tangram di Dedar, che fanno da sfondo alla nuova dining room.

Il nuovo panorama potrà essere immortalato durante l’inaugurazione: grazie alla partnership con Lomography, gli ospiti avranno a disposizione le macchine fotografiche istantanee Lomo e potranno scattare e portare con sé il proprio Instant Panorama portrait, un ritratto ambientato nel loro angolo preferito dello spazio Spotti.

  • shares
  • Mail