La Provincia di Firenze e il dilemma del termovalorizzatore


Riguardo questa campagna relativa all'operazione Non rifiutare il buon senso e firmata dalla Provincia di Firenze so che il mio amico Mike di Ecoblog ha non poche riserve. Ma non è soltanto il versante eco quello dove gli annunci paiono poco efficaci: anche a livello comunicazionale i lavori non convincono.

Graficamente abbiamo il bandone arancione con la URL e lo stemmone della Provincia davvero molto grande. Gli scatti lasciano un po' indifferenti. I copy e i meccanismi creativi che ne discendono non sono particolarmente brillanti o simpatici. Perchè parlare di cacca in modo così spudorato, ad esempio? Perchè decidere di decidere di fare una headline ridondante?

Oltretutto anche a livello di messaggio c'è della confusione: un termovalorizzatore, poi i figli, poi l'utente che non ascolta e infine 24.000 alberi.

Non sono molto convinto, insomma. Ma è il mio punto di vista. Voi che ne pensate?

Per un maggior approfondimento sulla comunicazione della campagna visitate il post parallelo su Ecoblog.

Visualizza gli altri post della rubrica.

Gli altri soggetti

Gli altri soggetti
Gli altri soggetti
Gli altri soggetti
Gli altri soggetti

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: