Artemide alla mostra W. Women in Italian Design all'Esposizione Internazionale della Triennale di Milano

Le lampade Artemide protagoniste alla mostra W. Women in Italian Design all'Esposizione Internazionale della Triennale di Milano.

I progetti luce di Artemide sono i protagonisti delle mostre allestite presso la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, dal concept Design after Design: si tratta di esposizioni che parlano del design italiano, toccando temi come l'architettura di interni, la relazione tra città e design, la progettualità femminile, i temi legati all'impatto della globalizzazione.

Il design al femminile è celebrato nella mostra “W. Women in Italian design”, al Triennale Design Museum, grazie al progetto di allestimento di Margherita Palli. La mostra propone le opere di Carlotta de Bevilacqua, architetto, designer e imprenditrice con i progetti di luce Sui, Yang ed Empatia disegnate per Artemide: luci che testimoniano la ricerca tecnologia e d'innovazione, per progettazioni intelligenti e consapevoli.

Ho sempre considerato nella mia vita professionale e di donna – così afferma lei stessa – il dovere di pormi come obiettivo quello di tentare di introdurre nel mondo qualità migliori e alternative a quelle esistenti. Con ottimismo e a volte disordine, ho provato, sia come architetto e designer, attraverso il progetto degli spazi e della luce, sia come imprenditrice, attraverso visione e innovazione, a educare il presente e contribuire al futuro.

La luce Artemide è protagonista anche di un tributo all'architetto Zaha Hadid, che ha ideato la lampada Genesy. Così la designer recentemente scomparsa descriveva la lampada:

Come nello sviluppo organico degli alberi, un immenso baldacchino emerge da un’interconnessa rete di supporto estensiva posta alla base. I componenti primari di questa analogia organica si trasformano da un diagramma astratto al fluido design di Genesy. La complessità della lampada si sviluppa dal suo emergere dal basso. Come un organismo in crescita, dal sistema di supporto centrale spuntano dei rami che, attraverso una geometria radiale, incrementano la forza dinamica e tensionale della struttura.

  • shares
  • Mail