Chair Sharing, un nuovo modo di vivere lo spazio pubblico

Chair Sharing, da Snark: seduta con ruote e wi-fi in giro per la città

Chair Sharing è un bel gioco di parole che richiama alla mente il più noto Car Sharing, anche se concettualmente è più vicino al Bike Sharing. Come la vogliamo mettere sempre di scambi si tratta, ma nel caso specifico si tratta di uno scambio con qualcosa in più, che va al di là di un gioco fatto con le parole, bensì con qualcosa di molto più concreto e intangibile al tempo stesso: lo spazio pubblico, e un nuovo modo di viverlo.

Realizzato dal collettivo Snark, l'oggetto di design da loro prodotto è un ibrido tra una sedia e una bicicletta. L'idea di partenza è stata quella secondo la quale spesso mancano le sedute disponibili in giro per la città, o perché non sono state nemmeno pensate, o perché divelte da decerebrati. Da qui l'occasione per dei liberi e virtuosi cittadini di dimostrare l'amore per l'urbe. Una seduta quindi, in sostituzione di sedie o panchine.


Chair Sharing, da Snark: seduta con ruote e wi-fi in giro per la città

Ma fosse solo questo sarebbe una sedia qualsiasi, alla stregua di una cassetta di frutta sulla quale riposarsi. Chair è anche Sharing, e fa di questo attributo il valore aggiunto secondo il quale lo spazio non solo può essere utilizzato in maniera nuova, ma anche diffusa, pubblica, divertente, economica, e per chi volesse anche con quella componente culturale, di cui le nostre città e paesi trasudano da ogni vicolo e piazza: tutto sta nel recarvici e goderne.

Infine non si può non segnalare la presenza di un'antenna wi-fi che consente di connettersi, e quindi portare il concetto di condivisione alle sue estreme conseguenze: quelle della rete multimediale. Una volta messi comodi si potrà accedere al sito del progetto, provvisto di una mappa aggiornata dagli utenti stessi, con i punti salienti della città. Per cui l'altra rivoluzione che si vuole compiere è quella di portare con più facilità nel luogo pubblico quello che fin ora è sempre stato solo un uso privato della rete.

Al momento il progetto è stato fatto solo per Modena, ma chissà che la cosa non piacca e si estenda per i comuni di tutta Italia. Sì, suona un po' utopico, ma non lo sarà stato anche pensare una sedia con le ruote, da portarsi in giro per sedersi di fronte ai monumenti, per parlare con gli amici, per connettersi col mondo? Eppure ora esiste.

Via | Busta

Chair Sharing, da Snark: seduta con ruote e wi-fi in giro per la città
Chair Sharing, da Snark: seduta con ruote e wi-fi in giro per la città
Chair Sharing, da Snark: seduta con ruote e wi-fi in giro per la città

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: