Salone del Mobile 2016: i tappeti Amini di Joe Colombo, le foto

Amini ha presentato la nuova collezione di tappeti al Salone del Mobile 2016, con le grafiche geniali e futuribili di Joe Colombo. Scopri di più qui su Designerblog.

Amini ha presentato la nuova collezione di tappeti al Salone del Mobile 2016, con le grafiche geniali e futuribili di Joe Colombo.

La collezione si inserisce nella continua ricerca di sintesi più alta fra celebre design italiano e prestigiosa manifattura, intrapresa da Amini a partire dal 2014. In seguito al lavoro fatto e tutt'ora in corso con l'Archivio Gio Ponti, Ferid Amini e lo staff creativo si sono chiesti quale altro esponente celebre del design italiano potesse essere il cardine di una nuova collaborazione.

Approfondendo la purtroppo breve storia del designer, la sua incredibile rilevanza a livello internazionale, la ricchezza della sua opera, sono state poste le basi per dare origine a tappeti pieni di fascino e grande carica creativa. Punto di partenza per tradurre in materia, colore e nodi la visione estrosa e futuribile del grande designer, alcuni dei suoi grafismi più ricorrenti, o in altri casi
parti di progetti iconici. Tutto è studiato, rivisitato, reso in una scala diversa rispetto al disegno originale, in modo da diventare elemento di arredo a sé stante, componente distintiva nel contesto in cui si integra.

I primi nati di questa nuova linea sono Bubbles e Isola, cui seguiranno altre realizzazioni. A enfatizzare le atmosfere evocative dell'universo di Joe Colombo anche la scelta e il trattamento dei materiali, un blend di lane neozelandesi, taftate a mano, con un effetto finale che ricorda gli Anni 60, mai troppo lucido, capace di comunicare l'autenticità del manufatto.

Un terzo tema della collezione Joe Colombo è sviluppato da Amini in esclusiva per Cappellini, con il
TUBE CARPET in due varianti colore che è stato presentato nello showroom del brand milanese durante il Fuorisalone in occasione della riedizione della Tube Chair (www.cappellini.it). Questa serie parte da un progetto grafico di Joe Colombo applicato in diversi ambiti, tra cui quello dell'illuminazione, con la lampada da tavolo Bolle per Pallucco (1964). Il disegno è composto da cerchi di tre o quattro diametri diversi e la creazione di ritmi e schemi dinamici.

  • shares
  • Mail