Fuorisalone 2016 Milano: le installazioni e tutte le novità di SuperDesign Show al Superstudio di Via Tortona

SuperDesign Show, il nuovo format autoriale di Superstudio che guarda al futuro, giunge alla seconda edizione in occasione della Milano Design Week 2016. Scoprite la guida con tutte le installazioni e le novità qui su Designerblog

agc-asahi-glass-milano-design-week-visual-2amorphous.jpg

SuperDesign Show, il nuovo format autoriale di Superstudio che guarda al futuro, giunge alla seconda edizione in occasione della Milano Design Week 2016. Punta sulla ricerca, sullo straordinario quotidiano, sulla libertà di scelta, sulle contaminazioni tra classico e avanguardia, tra industria e artigianato, tra tradizione e futuro, tra semplicità e meraviglia con la consapevolezza che ormai tutto è stato fatto, che il mondo intero partecipa alla evoluzione dell’habitat che ci circonda, che regole e barriere sono saltate.

SuperDesign Show è un appuntamento atteso in tutto il mondo, prima tappa di ogni visita nel Tortona District con progetti a tema, installazioni museali, padiglioni nazionali, mostre indipendenti o collettive, grandi aziende consolidate ma anche giovani aziende innovative, startup, self-design e tutte le tendenze del vivere e dell’abitare. Lounge, meeting room, aree comuni, giardino, ristoranti e molto di più.

Il tema dell’anno è WHITE PAGES, che sottintende scrivere insieme le parole chiave del mondo di domani, esplicitate nelle aree comuni dall’illustratore e artista Sandro Fabbri. Un invito a portare in esposizione non solo oggetti e proposte di pronto consumo, ma anche progetti futuribili e sperimentali e a “raccontarli” al pubblico con parole e installazioni in una ideale “pagina bianca” all’interno del proprio spazio. Una sola regia, un comune linguaggio contemporaneo, che valorizza le identità nazionali e di brand, le eccellenze italiane, le esigenze commerciali, il pensare “next”, con una selezione attenta all’insegna di “ricerca, qualità e innovazione”, da sempre i key values di Superstudio. SUPERDESIGN SHOW è un progetto di Gisella Borioli. Direzione artistica dell’architetto Carolina Nisivoccia.

tra le grandi installazioni Museali: Barovier&Toso e Paola Navone, di nuovo insieme per un progetto visionario, un viaggio immaginario tra culture e paesaggi diversi, 1000 mq dello spazio Daylight con 5 grandi yurte ognuna dedicata a un colore del vetro; Citizen realizza uno spazio surreale fatto di luce danzante, un'indagine sulla natura del tempo con più di 100.000 parti componenti l’orologio. I giapponesi di AGC Asahi Glass rivoluzionano l’usuale idea del vetro trasportando lo spettatore tra le amorfe micromolecole della materia in un ambiente interamente invaso da frammenti fluttuanti di un vetro leggerissimo. Il padiglione di Aisin, colosso giapponese per i componenti automotive, energia pulita, wellness e lifestyle, trasporta il visitatore in un affascinante percorso immaginifico con due diverse esposizioni: la prima è dedicata alle tecnologie interattive, la seconda trasporta nel mondo del tessile dove interagiscono le macchine da cucire Aisin.

Tra tradizione e innovazione, il grande padiglione dedicato al design cinese di Red Star Macalline si concentra sulla trasposizione della tradizione verso una nuova forma contemporanea, uno spaccato sulla creatività cinese doc con i migliori designer e le migliori aziende selezionate su tutto il territorio nazionale.

Nell’Art Garden, Materials Village, ideato da Material ConneXion Italia, riunisce in un solo spazio aziende provenienti da settori diversi con proposte sull’innovazione dei materiali, progetti e tecnologie per offrire nuove soluzioni al mondo produttivo. Special guest Stefano Boeri per 3M con un'installazione tra architettura e scienza dei materiali, a favore della sostenibilità. Oltre 30 le aziende coinvolte: 3M, Beko, Oltremateria, DuPont, Christian Fischbacher, Elitis, Novacolor, Asociación de Diseñadores de Euskadi, IPM Italia, XL EXTRALIGHT, Gemanco Design, Merck, TexClubTec, Pozzi Electa, RadiciGroup, Ta Li, Trevira, Windtex Vagotex, TileSkin, Naturtex, Landmaking, Galleria Cavour Green, Lineaverde, Easygreen, Biohabitat, Latifolia, Phytos, Essenze di Luce, Sofa Soft, Mediacom.

E’ una foresta di tessuto il progetto di Sunbrella, con centinaia di telai da ricamo sospesi e ricoperti dalle differenti qualità dei tessuti dell’azienda, progetto di Élise Fouin, la designer francese riconosciuta per la poesia delle sue creazioni sulla materia. E ancora le sperimentazioni e applicazioni in campo moda e design di Gore-Tex. LG Hausys presenta invece una mostra interattiva sul mondo del disegno e dei techno materials, in un percorso che ripercorre le collaborazioni avvenute negli anni con Alessandro Mendini, Stefano Giovannoni, Karim Rashid, Marcel Wanders e Ben van Berkel. Estetica, ecosostenibilità, massimo isolamento per Giano, l’innovativo pannello da rivestimento per l’edilizia di Lattonedil, utilizzato per la facciata esterna del padiglione dedicato, nella Piazza dell’Arte di Superstudio.

L'area Selected Objects, il nuovo design con oggetti e progetti selezionati da tutto il mondo. Una grande mostra collettiva che valorizza un solo “pezzo” inedito o più elementi in una mini-installazione che racconta la storia di un’idea, sia essa frutto del lavoro di un team, di un giovane designer, di una nuova azienda, di un brand consolidato. In mostra ADD+, ArteFashionDesign, ASUS, Beau&Bien, bud brand, Cogito Design, Crjos Design Milano, Deutsu, Digital Habits, Dozen Design, Dyson, Emilgroup, Forma Caprichosa, Hand Studio, Ianiro, Lettera G, miniki, Moca, Morà, Nisha Decor, Piemonte Design, P!nto, Sertum, Simon James Spurr.

Visioni coinvolgenti e misteriose con Pietro Travaglini, giovane designer che presenta le sue nuove lampade all’interno un progetto fiabesco “alla Tim Burton”, con la collaborazione del grande fotografo Giovanni Gastel. Di grande impatto anche il primo camino sospeso e girevole al mondo firmato dall’azienda francese Focus, oggi reinterpretato con materiali e design innovativi. Forme organiche e geometriche, materiali naturali soprattutto legno per Vitamin Design. Design high tech con i raffinati e innovativi impianti audio di Kef realizzati da Ross Lovegrove, Eric Chan, Milk Design, Studio F. A. Porsche oltre che dal team interno, in uno spazio progettato da Michael Young.

Day&Night è invece il nuovo concept di TV per Samsung: due mondi diversi, due spazi contrapposti, uno bianco minimale e uno nero che si accende di colori, per presentare Serif TV e SUHD TV. Sono presentati come pezzi d’arte i tappeti di Carpet Sign (pluripremiati con il Red Dot Design Award), che fondono la qualità dei materiali e l’innovazione nel design, permettendo infinite personalizzazioni tailor made.

Jaguar presenta la nuova F-PACE, il suo primo Crossover. La casa automobilistica britannica propone, in collaborazione con IED Torino, un progetto che vede un team di giovani creativi della scuola di design realizzare wrapping ispirati agli elementi distintivi e ai concept della vettura. Live performance con Wacom Cintiq mostreranno ai visitatori il percorso che ha portato alla concezione e alla realizzazione delle grafiche applicate alle auto. Biomega, le biciclette danesi in esposizione anche al MoMa, presenta OKO la nuova e-bike e la collaborazione con K-Way, un’edizione speciale di capi di abbigliamento e di accessori per ciclisti.

La mostra “Marmo_2.0” a cura di Raffaello Galiotto raggruppa 5 opere sperimentali in marmo realizzate con software parametrici avanzatissimi, una sorta di “scalpello digitale” che apre un nuovo scenario sulla lavorazione del marmo. In esterno, un’imponente scultura di Maria Cristina Carlini, “Obelisco”, alta oltre 4 metri quasi a collegare terra e cielo, in acciaio corten e legno, due materiali così differenti che alludono inoltre all’unione fra culture diverse, auspicio di una pacifica convivenza. All’ingresso del padiglione centrale di SuperDesign Show “MyHome”, disegni di Sandro Fabbri: cose per case, viste sognate inventate esistite usate o semplicemente scaturite dalla sua fantasia. L’artista sa ricreare con pochi segni rapidi di inchiostro la magia del mondo, sia moda, profumi, natura o design. A lui il compito di rappresentare icone e simboli del design di oggi e di domani. La scultura fluttuante e interattiva e°FLOW cambia colore a seconda dei movimenti e numero dei visitatori che la osserva: è attualmente la più grande applicazione sperimentale a 3 dimensioni al mondo della tecnologia e-paper, realizzato in collaborazione tra l'artista Nik Hafermaas di Ueberall International.

Si parla di design e architettura sostenibile nello spazio polifunzionale di Mario Cucinella in collaborazione con la sua scuola "SOS - School of Sustainability": istallazioni ad elevata qualità ambientale e sensoriale firmati dal grande architetto, workshop e laboratori di prototipazione, le lezioni di "Empatia Creativa" e molte altre iniziative. eBay LAB celebra l’infinito universo del Fai-da-te, trend in forte crescita, con una installazione a cura dell’architetto Francesco Maria Bandini: 4 oggetti inediti e gli strumenti che ne hanno consentito la realizzazione, immersi in un ambiente fatto di moltiplicazione dello spazio fisico. L’atmosfera underground del Basement è perfetta per il segno minimalista e l’amore per i materiali inalterati delle luci di Emanuel Gargano, designer umbro vincitore di numerosi premi internazionali che ha, tra l’altro, a lungo collaborato con lo studio londinese di Claudio Silvestrin.

Il SuperDesign Show si estende anche al Superstudio 13, gli studios di via Forcella 13-Bugatti 9 con la mostra “Mix It Up 2016”, un intrigante mix pop con design, musica, moda, arte culinaria, a cura di PepsiCo Design in collaborazione con Fabio Novembre, Karim Rashid, Lapo Elkann + Garage Italia Customs, Benjamin Hubert, Jeremy Scott, Design Group Italia, e tanti altri. Nel cortile del Superstudio 13, l’installazione di BlaBlaCar mostra gli effetti che la condivisione delle auto ha sull'ambiente, con un'infografica interattiva e uno spazio di incontro e gioco; la Melissa Lounge invece accoglie i visitatori e li trasporta nel mondo colorato e gioioso delle famose calzature brasiliane in pvc, frutto della collaborazione di designer internazionali quali i fratelli Campana, Gaetano Pesce, Jason Wu, Jeremy Scott e Vivienne Westwood.

  • shares
  • Mail