Salone del Mobile 2016: Modus presenta le novità per la casa e l'ufficio, le foto

Modus si presenta anche quest'anno al Salone del Mobile, dove sarà presente con la più grande presentazione fino ad oggi. Scopri di più su tutte le novità, qui su Designerblog.

Modus si presenta anche quest'anno al Salone del Mobile, dove sarà presente con la più grande presentazione fino ad oggi.

C'è un tocco di raffinatezza domestica in alcune delle novità dell'azienda, come il divano del collaboratore di lungo corse Simon Pengelly, una serie di tavoli di Sir Kenneth Grange e Smith Matthias e una nuova gamma di tavoli e sgabelli di sughero di Michael Sodeau.

Al contrario, la nuova sedia di Michael Sodeau, i tavoli di Jonathan Prestwich e Edge di PearsonLloyd sono maggiormente orientate verso il posto di lavoro. A metà tra casa e lavoro, la sedia Everday di Claesson Koivisto Rune ha una base ski accatasta al legno più familiare. Come sempre, le nuove gamme di prodotti si concentrano sulla funzionalità e le forme meticolosamente ideate per combinare la qualità del design con eccellenza nella produzione.

Si parte con Harbour il nuovo divano di Simon Pengelly, elegante e sobrio, è ben proporzionato ed arricchito da sottili dettagli. Tipico del design di Pengelly, il divano ha una semplicità tranquilla che lo rende adatto per una vasta gamma di ambienti, che impregna con una familiarità confortante. Con una struttura in metallo e gambe con una forma cilindrica ellittica, Harbour ha un morbide tubazioni per le braccia e le sezioni dei sedili. Disponibile come un divano a due o tre posti e con poltrone corrispondenti, Harbour è estremamente confortevole, un rifugio rassicurante quando si torna a casa.

Edge di PearsonLloyd, invece è un tavolo semplice, leggero e raffinato, ma soprattutto multi uso, e vanta un contenuto di alluminio riciclato del 68%. La credenza Edge è simile raffinata e coordina perfettamente con il tavolo per creare un look armonioso.

Michael Sodeau, è l'autore di Casper, un semplice sgabello in sughero riciclato. Gli sgabelli hanno due fori per le dita in modo che possano essere facilmente spostati, ed aggiungono un senso di carattere per un'altrimenti semplice silhouette. La base arrotondata consente un certo movimento e la seduta concava aggiunge comodità. Disponibile in una scelta di finitura naturale o scura, sia che venga utilizzato individualmente o in massa gli sgabelli hanno un fascino amichevole.

Arte, Abe e Arne, sempre di Michael Sodeau, sono una famiglia di tavoli con diverse funzioni, tutti a base di materiale riciclato. Ogni tavolo è prodotto in sughero solido con una sezione rimossa per creare spazi di stoccaggio.

Everyday del trio svedese Claesson Koivisto Rune, è una sedia di modesta raffinatezza, grazie alla sua forma semplice ed onesta, è facile da usare. Con una scelta di accatastamento tra gambe ski o in legno più domestica, Everyday può essere messa in qualsiasi ambiente, il suo comfort superbo e la forma pura significano che è davvero una sedia per l'uso tutti i giorni.

Quiet di Michael Sodeau, è una semplice sedia imbottita con un profilo sottile ed elegante. Con una costruzione di schiuma modellata, il bordo rotolato morbido conferisce una linea distinta che consente comunque una presenza tranquilla, da cui il nome.

Mix di Jonathan Prestwich è un tavolo con un piano in rovere massiccio e gambe in alluminio, disponibile in finitura nera, bianca o lucidato. Disponibile in una gamma di formati come rettangolare, rotonda o tavolo allungabile, Mix è perfettamente adatto a sala riunioni e sala riunioni e il suo profilo organico presta un elemento scultoreo e fascino tattile che eleva al di sopra della norma

Infine, c'è Spring di Sir Kennth Grange e SmithMatthias, che hanno ancora una volta unito le forze per progettare una nuova gamma per Modus. Il tavolo Spring, ha una semplicità modesta, un uso economico dei materiali ed è una prima assoluta per Modus in quanto si tratta un modello da montare. Le parti però sono poche, permettendo la facilità di montaggio, e ha una robusta, staffa metallica semplice, per fissare le gambe che caratterizzano il tavolo. La gamba con il dettaglio superiore, viene ripresa da una precedente collaborazione con Modus (la sedia March), e conferisce a Spring una chiarezza provocata dalla sua onestà della forma.

  • shares
  • Mail