Fuorisalone 2016 Milano: la mostra fotografica Never Stop Living Italy all'Appartamento Lago

Dagli spazi pubblici a quelli privati, dai contesti urbani a quelli naturali, in occasione della prossima Milano Design Week Lago compie un viaggio polisensoriale in tutte le aree della casa e nei luoghi in cui scorre la vita: una delle tappe di questo percorso è NEVER STOP LIVING ITALY, una collezione di fotografie ospitata per l’occasione nell’Appartamento Lago Milano Brera

Quale luogo migliore per vedere una collezione di fotografie sul tema “Interno italiano” se non l’interno della casa più conosciuta della Design Week milanese? Parliamo dell’Appartamento LAGO di via Brera 30, che in occasione della prossima Design Week ospiterà nell’area Living NEVER STOP LIVING ITALY, attraverso un’importante selezione di venti fotografie originali di Luigi Ghirri tratte dalla ricerca Interno italiano che il grande fotografo paesaggista ha condotto con impegno costante nell’arco di diversi anni, con il desiderio di esprimere l’intimità e la magia dei luoghi che sono parte della nostra identità più vera.

La collezione – di proprietà di Jacobacci & Partners – è un corpus di fotografie di interni intesi proprio come luoghi dell’interiorità. Come spiega la curatrice Elena Re, “Sono interni anonimi – botteghe di artigiani, case di amici – che Ghirri interpreta come luoghi che custodiscono un racconto, che parlano di un tempo sempre attuale perché colto dai nostri stessi occhi. Oppure interni noti – residenze storiche, spazi museali – letti con un senso di appartenza che esclude ogni possibile enfasi, per dare spazio alla scoperta e all’incanto”. La ricerca di Ghirri ben si sposa con la filosofia di LAGO per la quale la vita degli interni influenza profondamente la nostra vita interiore.

“Occorre stabilire una relazione, o meglio ancora, una risonanza interiore, tra noi e lo spazio che ci circonda.” - spiega Daniele Lago, Amministratore Delegato e Head of Design di LAGO - “Abbiamo un bisogno vitale di stare bene dentro agli spazi, per poter risuonare con tutti noi stessi. Tutti i sensi devono trovare la loro soddisfazione in uno spazio".

Una filosofia, quella di LAGO, che trova continuità nella poetica di Ghirri. Nell’opera del fotografo è racchiuso il suo pensiero in merito a una nuova idea di paesaggio, in cui ciascuno può riconoscersi e ritrovare la propria storia. E così come Ghirri ha ricercato l’empatia tra l’immagine e il nostro sguardo, LAGO progetta per generare empatia tra gli interni e le persone, tra il benessere ambientale e quello interiore.

“La collaborazione con LAGO è stata la perfetta occasione per condividere il sentimento di Ghirri e quindi presentare Interno italiano in un contesto molto vicino alla sensibilità della nostra azienda, da sempre attenta al mondo dell’arte, del design e della contemporaneità. Desideriamo che la bellezza di questi paesaggi sia fonte di ispirazione per quell’eccellenza della creatività italiana che ci viene riconosciuta in tutto il mondo” spiega Enrica Acuto Jacobacci, CEO di Jacobacci & Partners.

L’evento d’inaugurazione di LUIGI GHIRRI. INTERNO ITALIANO – a cura di Elena Re per Jacobacci & Partners – avverrà il 14 aprile. L’invito all’opening sarà destinato a un pubblico selezionato, mentre la collezione sarà aperta ai visitatori da martedì 12 pomeriggio a venerdì 15, dalle 10.00 alle 19.00.

  • shares
  • Mail