Design per metafore

Se un cliente dice di volere un nuovo sito di vendite online che sia "come Ebay", cosa significa? Un artista intenderà "con uno schema di colori accattivante", uno sviluppatore penserà "scalabile fino a 20 milioni di utenti", un utente immaginerà "che abbia commenti di feedback e possibilità di votare tutti i prodotti". Ma il cliente quale accezione voleva dare alle sue parole? Potreste passare dozzine di ore scrivendo di caratteristiche ebayesche che non interessaranno minimamente al cliente.

Ho estrapolato uno dei passaggi chiave di Design by Metaphor, interessante articolo di Jack Zeal per A List Apart, che appunto si interroga sull' efficacia del ragionare per metafore quando si discute di web design o in generale di realizzazione di siti web. Come giustamente sostiene Jack, spesso il cliente tende ad esprimersi a livello di metafora, di paragone, non essendo un tecnico e non conoscendo il "backoffice" di quello che chiede e che vuole da voi. E se non ci si capisce al volo si può andare sicuramente incontro a esperienze frustranti sia per i committenti che per i realizzatori.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: