La Canestra di Frutta di Caravaggio viene illuminata da Lumen Center Italia

Alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano la "Canestra di Frutta" di Caravaggio viene illuminata da Lumen Center Italia, che continua con la riqualificazione illuminotecnica delle opere conservate alla Pinacoteca. Scopri di più qui su Designerblog.

Alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano la "Canestra di Frutta" di Caravaggio viene illuminata da Lumen Center Italia, che continua con la riqualificazione illuminotecnica delle opere conservate alla Pinacoteca.

Posizionata in un posto d'onore nella Sala Federiciana, la stessa dove sono collocate le nuove teche che conservano le preziose pagine del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci, la “ Canestra di frutta" del Caravaggio, da pochi giorni ha una nuova illuminazione che segue quella delle pagine del Codice da Vinci e delle sale 2, 3, 4, 7. Dove sono ospitati, tra gli altri, capolavori quali “La Madonna del padiglione” di Sandro Botticelli (sala 2), “Ecce Homo” e “Madonna con Bambino e Santi” di Tiziano (sala 3), i dipinti fiamminghi realizzati da Brueghel e Brill (sala 7).

Il dipinto, un olio su tela di lino di 31 x 47 cm realizzato dal Caravaggio nel 1599, grazie alla nuova illuminazione con i faretti “custom made” con LED Luum®, innovative sorgenti luminose che consentono una fruizione di altissimo impatto e di massima precisione, prende nuova vita. Infatti, la sua luce intrinseca, che sembra provenire da una fonte naturale, svela le originarie gradazioni di colore che differenziano gli acini verdi in primo piano e quelli già molto maturi nel grappolo posto dietro la mela bacata, creando un effetto di tridimensionalità dell'immagine.

Le differenti tonalità dei LED Luum® hanno portato a far risaltare nel modo migliore i toni freddi e i toni caldi dell’opera, senza che l’immagine d’insieme risultasse penalizzata da una unica sfumatura di luce. La luce nuova accentua la nitidezza dei dettagli e consente di percepire la reale brillantezza dei colori, così come li vedeva l’occhio dell’artista.

Questa importante collaborazione con il mondo dell’arte rappresenta conferma dell’ impegno di Lumen Center Italia nel diffondere la cultura di una luce pulita “human friendly” e della sua capacità di innovazione continua, creando soluzioni perfette per migliorare con le fonti luminose la qualità della vita e accompagnare nel modo più confortevole i diversi momenti della quotidianità, dal relax, al lavoro, dalla fruizione culturale, al convivio e al cibo. Inoltre, l’intero intervento, oltre a valorizzare la collezione di opere d’arte, è stato concepito in un’ottica di risparmio energetico, di riduzione dei costi di esercizio relativi alla manutenzione e alla sostituzione dei corpi illuminanti.

  • shares
  • Mail