Expo Milano 2015, John Kerry in visita all'Esposizione Universale

Il Segretario di Stato statunitense John Kerry visitatore d'eccezione di Expo Milano 2015

Anche John Kerry in visita ad Expo Milano 2015. Il Segretario di Stato americano ha infatti varcato la soglia del quartiere espositivo solo pochi giorni fa, accolto da una nutrita claque di personalità politiche e imprenditoriali italiane, come il Ministro per gli Affari Esteri Paolo Gentiloni, l’ex Presidente del Consiglio Mario Monti, il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, Letizia Moratti ed Emma Marcegaglia.

Kerry, che si è detto entusiasta di Expo, nonché orgoglioso del successo di pubblico che ha avuto il Padiglione USA, visitato da più di 5 milioni di persone, ha aperto così il suo discorso di saluto:

Un genio come Leonardo da Vinci avrebbe ammirato tantissimo questa Esposizione Universale

John Kerry

Ma lo speech del Segretario di Stato statunitense non si è limitato solo alle battute ad effetto. Kerry ha infatti voluto approfondire i temi legati ad Expo 2015, parlando anche della necessità di garantire all'intera popolazione mondiale l'accesso al cibo e il giusto livello di sussistenza:

Dobbiamo imparare a gestire meglio il cibo che abbiamo. Tutte le nazioni devono impegnarsi e unirsi per intervenire velocemente, è necessario essere più creativi e più flessibili. Solo in questo modo possiamo far fronte al problema della malnutrizione e della fame, provando tutti insieme a sconfiggerlo

John Kerry

Ha rincarato la dose il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala, che ha voluto sottolineare come l'Esposizione Universale rappresenti una grande opportunità per discutere delle problematiche che affliggono il pianeta e trovare le giuste strade per risolverle.

La visita di John Kerry ad Expo Milano 2015 è proseguita poi a Palazzo Italia, chiudendosi con una sosta quasi obbligata al Padiglione degli Stati Uniti.

Credits foto: Expo 2015/Daniele Mascolo

  • shares
  • Mail