Expo Milano 2015: la giornata nazionale del Qatar, le foto

Ad Expo Milano 2015 il Qatar celebra la sua giornata nazionale a ritmo di musica tradizionale

È stata la musica della Banda della Polizia qatarina a introdurre degnamente la giornata nazionale del Qatar ad Expo Milano 2015, un evento che ha portato in Italia il Ministro dell’Economia e del Commercio del Qatar Sheikh Ahmed bin Jassim Al Thani. Proprio quest'ultimo ha dato il via ufficiale alle celebrazioni del National Day parlando dell'importante programma di sviluppo del suo Paese:

Il Qatar, ricordando la recente presentazione di un programma di sviluppo valido fino al 2030 da parte dell’emiro Tamim bin Hamad al-Thani, sta concentrando i suoi sforzi nel tentativo di perseguire uno sviluppo economico, umano e sociale sempre più sostenibile. Affinché questo sia possibile crediamo sia necessario diversificare la produzione agricola e l’economia in modo da creare nuovi posti di lavoro e nuove opportunità

Sheikh Ahmed bin Jassim Al Thani

In rappresentanza del Paese orientale ha parlato anche il Commissario Generale del Padiglione del Qatar a Expo Milano 2015 Abdulaziz bin Ahmed Al Malki Al Jehani, che invece ha incentrato il suo discorso sulla necessità di trovare le migliori soluzioni al problema della malnutrizione nel mondo:

L’uomo qatarino ha dovuto dimostrarsi all’altezza del territorio che ha abitato storicamente, ha dovuto affrontare le difficoltà legate alla natura desertica del suolo escogitando soluzioni esemplari. Anche per questo, crediamo che il nostro popolo possa e debba essere protagonista nella ricerca in ambito di sostenibilità e sicurezza alimentare e nella lotta alla denutrizione e alla malnutrizione nel mondo

Abdulaziz bin Ahmed Al Malki Al Jehani

Dopo i discorsi istituzionali i festeggiamenti per la giornata nazionale qatarina si sono spostati presso il Padiglione nazionale, senza dimenticare la tradizionale sfilata delle autorità lungo il Decumano.

A chiudere il National Day ci ha pensato una suggestiva performance canora del gruppo Siwar Children Choir, formato da 35 giovani talenti dai 9 ai 16 anni e da 10 musicisti, che ha riproposto le sonorità qatarine in chiave più contemporanea, cantando celebri pezzi orientali in sette lingue differenti.

Foto Credits: Expo 2015 / Mourad Balti

  • shares
  • Mail