Expo Milano 2015: Breathe.Austria riceve il premio Design & Material del progetto Towards a sustainable Expo

Il Padiglione austriaco Breathe.Austria è stato premiato nella categoria Design & Material, nell’ambito del progetto “Towards a sustainable Expo”, nato dal tema centrale di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Scopri di più sul progetto e sul padiglione austriaco qui su Designerblog.

unnamed-1.jpg

Il Padiglione austriaco Breathe.Austria è stato premiato nella categoria Design & Material, nell’ambito del progetto “Towards a sustainable Expo”, nato dal tema centrale di Expo Milano 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

L’iniziativa è un contest che si rivolge ai partecipanti all’Esposizione Universale e premia chi si è particolarmente distinto e impegnato per ridurre, nell’arco della durata dell’esposizione, il proprio impatto ambientale attraverso soluzioni sostenibili.

Tra i 6 leader che si sono distinti per numero e rilevanza di iniziative nella categoria Design & Material, c'era proprio il Padiglione Austriaco con il Progetto “Breathe.Austria” del team breathe.austria, il cui leader è l’Architetto Klaus K. Loenhart direttore dell'Istituto di Architettura e Paesaggio presso l'Università di Graz.

Il Padiglione Austriaco è un esempio virtuoso di connubio tra soluzioni architettoniche e progettazione urbana futuristica che sfrutta la performance della natura. Ospita infatti un tipico bosco austriaco che si estende su una superficie di 560 mq, produce 62,5 kg di ossigeno all’ora e assorbe 92kg di CO2 al giorno, creando così un microclima che mantiene una temperatura 5°C inferiore rispetto all’esterno, senza l’utilizzo di nessun climatizzatore. All’interno del Padiglione è presente un sistema di nebulizzazione che garantisce il corretto afflusso di acqua alle piante ed è regolato da remoto con un impianto di domotica, che controlla anche il consumo energetico, per evitare così eccessivi sprechi. Anche per la produzione dell’energia ci si è ispirati all’intelligenza della natura: per la produzione di corrente vengono usate celle solari a colorante, le cosiddette celle di Grätzel, la cui tecnologia si basa sul principio della fotosintesi, che trasforma la luce in energia elettrica.

Alla fine dell’Esposizione la vegetazione boschiva rimarrà in Italia come simbolo della presenza austriaca a Expo Milano 2015 e il bosco sarà ripiantato nel nord Italia. Il legno delle pareti interne verrà riciclato e riutilizzato per altri scopi.

L’Architetto Klaus Loenhart del team brethe.austria ha dichiarato “Come progettisti e designer siamo grati per il riconoscimento ottenuto dal nostro progetto in materia di sostenibilità. Il progetto del Padiglione Austriaco vuole essere una rappresentazione del futuro del design urbano”.

Rudolf Ruzicka, Direttore del Padiglione Austriaco ha dichiarato “Siamo orgogliosi di questo riconoscimento, perché il progetto breathe.austria affronta diversi macrotemi come l’inquinamento dell’aria nelle grandi città, lo spreco energetico, i cambiamenti climatici dovuti alla deforestazione. Il nostro bosco è un modello per le strategie ambientali orientate al futuro che sono sempre più urgenti se non vogliamo compromettere ulteriormente l’equilibrio ambientale del nostro pianeta”.

  • shares
  • Mail