Expo Milano 2015, il Padiglione "La Fattoria Globale 2.0" di Enzo Eusebi

A Expo Milano 2015 il Padiglione "La Fattoria Globale 2.0" disegnato dall'architetto italiano Enzo Eusebi: le foto più belle.

Expo 2015, ecco qualche bella immagine del Padiglione "La Fattoria Globale 2.0" _WAA e CONAF_ progettato dall'architetto Enzo Eusebi: il concept è stato curato dal designer italiano, che ha anche curato la direzione artistica, per Waa e Conaf e non vuole essere un semplice modo per poter reinterpretare in chiave moderna e tecnologica l'architettura rurale, ma un modo per superare la dimensione estetica esprimendo metodi e modi produttivi nuovi e innovativi.

Il padiglione degli Agronomi mondiali è interamente sostenibile e a impatto zero: sorge su un lotto di 600 mq nell'area Nord Est 12 della fiera ed è uno spazio che vuole raccontare ai visitatori come l'agricoltura oggi possa convivere con il mondo digitale e specifiche tecnologie, per un nuovo modo di produrre il cibo, tema fondamentale dell'Expo 2015.

Il Padiglione è completamente privo di cemento ed è stato realizzato utilizzando legno italiano: una volta smontato diventerà una mostra itinerante per promuovere riflessioni e dibattiti sull'alimentazione anche quando Expo Milano 2015 sarà finito. I visitatori sono accolti da un noce piantato a terra nel centro del Padiglione dove sorge il Tavolo della Democrazia, dove si tengono dibattiti e tavolo rotonde.

La fattoria 2.0 è un laboratorio di idee e di processi che vuole mostrare l'impatto dei modelli produttivi sul paesaggio e sulle identità locali, il tutto visto dal punto di vista degli agronomi.

La fattoria 2.0 diventa un vero e proprio laboratorio di idee e processi che mette in cortocircuito la chimica con l'economia, la tradizione con la genetica, il saper fare con la ricerca scientifica, la lentezza della natura con la velocità del digitale: per lavorare nel prossimo futuro tra terra e cielo occorrerà governare un inedito e affascinante crossing delle conoscenze.

  • shares
  • Mail