Zaha Hadid riceve la medaglia d’oro per l’architettura

L'architetto di origine irachene che vive a Londra è la prima donna ad aver vinto da sola il prestigioso premio alla carriera.

Zaha Hadid è stata insignita a Londra di un prestigioso riconoscimento: l'architetto iracheno, che da tempo ormai vive a Londra, ha infatti vinto la medaglia d'oro per l'architettura, riconoscimento che viene assegnato ogni anno dalla Royal institute of British architects (Riba). L'architetto è la prima donna ad aver vinto da sola, non insieme ad altri colleghi, questo importante premio alla carriera.

Ovviamente felice del premio, l'architetto ha sottolineato che per lei ricevere questo premio, che viene personalmente approvato dalla Regina inglese, significa davvero moltissimo. Del resto per lei parlano i progetti ideati in giro per il mondo, progetti di architettura moderna e avveniristica che valgono questa medaglia d'oro per una carriera davvero strepitosa iniziata molti anni fa.

Zaha Hadid, infatti, è nata a Baghdad nel 1950, ma si è trasferita a 20 anni in Inghilterra: nel 2004 è stata la prima donna a ricevere il Premio Pritzker, mentre nel 2010 e nel 2011 ha vinto il Premio Stirling. Nel 2010 il Time l'ha inclusa nell'elenco delle 100 personalità più influenti al mondo, mentre nel 2013 si è posizionata 45esima nell'elenco dei più importanti studi di architettura del mondo secondo BD Insurance Bureau.

Tra le opere più importanti ricordiamo il Padiglione Estivo per Serpentine Gallery nel 2000, il Rosenthal Center for Contemporary Art di Cincinnati, il Maxxi di Roma, la Roca London Gallery, il London Aquatics Centre di Londra, il Sheikh Zayed Bridge di Abu Dhabi, la Biblioteca Universitaria di Siviglia, la Stazione di Napoli Afragola, The Opus Tower Dubai, Residenze e Grattacielo Citylife Fiera di Milano, il Guggenheim di Taiwan, la riqualificazione del National Olympic Stadium di Tokyo.

Foto | pagina Facebook Zaha Hadid

  • shares
  • Mail