Expo Milano 2015: la giornata nazionale della Turchia, le foto

Solo pochi giorni fa Expo Milano 2015 ha accolto il National Day della Turchia

La Turchia ha portato ad Expo Milano 2015 la sua giornata nazionale, coinvolgendo gli ospiti del quartiere espositivo con degustazioni di piatti tipici, sport e folklore. Ma il National Day turco di pochi giorni fa si è tramutato anche in un'occasione per riflettere sui temi più scomodi di Expo, come lo spreco di cibo.

Lo ha ricordato il Ministro dell’Economia, Nihat Zeybeckcì, a capo della delegazione turca, che dal palco di Expo ha lanciato questo messaggio:

Non dobbiamo buttare via neanche una briciola di pane, per questo abbiamo l’abitudine di alzarci da tavola senza sprecare nulla. Se riusciremo a inculcare tale insegnamento ai nostri figli avremo un futuro migliore

Nihat Zeybeckcì

Parlando invece del Padiglione nazionale, uno dei più imponenti dell'Esposizione, il Ministro ha detto:

Il padiglione della Turchia è il quinto più grande dell’Esposizione Universale, ma mentre la maggior parte dei Paesi ha strutture chiuse, noi abbiamo deciso di costruire uno spazio aperto dove tutte le civiltà si possono incontrare

Nihat Zeybeckcì

Il tema dell'incontro amichevole e fraterno tra culture diverse è stato anche spunto di riflessione per le parole del Commissario Generale di Expo Milano 2015, Bruno Antonio Pasquino, il quale ha voluto sottolineare quanto i popoli europei, in particolare quelli del bacino del Mediterraneo, di cui Italia e Turchia fanno parte, portino sulle spalle l'eredità delle antiche civiltà.

Pasquino ha anche voluto usare la metafora del frutto di melograno per parlare della Turchia:

Un simbolo del cibo e della cultura di ospitalità del Paese mediorientale si trova nel melograno che rappresenta diversità e unità, valori che caratterizzano la Turchia, pronta ad aprirsi al resto del mondo

Bruno Antonio Pasquino

E l'ospitalità turca è stata anche protagonista ad Expo durante la sua giornata nazionale, dove ai visitatori è stata data l'opportunità di assaggiare i prodotti tipici nazionali e dilettarsi con uno spettacolo di fuoco del gruppo “Il fuoco dell'Anatolia” e un'esibizione dell'orchestra di Burhan Öcal.

In più gli spazi del quartiere espositivo si sono prestati anche ad una partita di calcio giovanile tra Italia e Turchia, che ha fatto notare come lo sport ed i temi dell'alimentazione legati ad Expo vadano davvero all'unisono.

Foto Credits: Expo 2015 / Daniele Mascolo

  • shares
  • Mail