Poltrone by Natuzzi: le poltrone Re-vive diventano protagoniste di un'installazione tra i trulli di Alberobello

Le innovative poltrone Re-vive di Natuzzi sono le protagoniste di una installazione unica per il luogo e le caratteristiche, realizzata tra i trulli di Alberobello in Puglia. Scopri di più qui su Designerblog.

Le innovative poltrone Re-vive di Natuzzi sono le protagoniste di una installazione unica per il luogo e le caratteristiche, realizzata tra i trulli di Alberobello in Puglia.

Il progetto, si ispira al concetto di “be-disconnected”, appartenente alla poltrona Re-vive che, grazie ad una tecnologia ed un comfort unici nel loro genere, permette di disconnettersi dal mondo esterno e di riconnettersi con se stessi, fermandosi e godendosi il tempo a ritmi più lenti ed in armonia. La “disconnected area Re-vive” è un invito a dimenticare la frenesia e lo stress; è un invito a prendersi una pausa da ciò che ci circonda.

La “Re-vive disconnection area” ora, dunque, è anche tra le attrazioni visibili ad Alberobello, peraltro protagonista del panorama culturale pugliese anche con il Light Festival. Natuzzi ha deciso di essere presente ad Alberobello proprio in virtù dell’importanza che questo luogo riveste per la regione.

Questo è anche il filo rosso che unisce Natuzzi alla storica città, uno dei simboli più emblematici della Puglia: gli allestimenti Natuzzi, caratterizzati da grande modernità, inseriti nella cornice unica dei trulli, dimostrano come per l’azienda di Santeramo sia possibile coniugare in totale armonia innovazione e tradizione.
La ricerca del benessere e del comfort nasce dal DNA proprio dell’azienda: un legame, quello con la Puglia, elemento imprescindibile nel design e nel prodotto finito proposto da Natuzzi. Lo spirito della Puglia, terra accogliente e al tempo stesso forte e vitale, caratterizza da sempre i prodotti Natuzzi tra tradizione e innovazione.

  • shares
  • Mail