Progetti illuminotecnici: Stefano Dall’Osso in Arabia Saudita per l'Aramco Ospas Center

Stefano Dall’Osso e il suo team di lavoro hanno realizzato un importante progetto illuminotecnico in Arabia Saudita per la Aramco, compagnia nazionale saudita di idrocarburi e la prima e più importante compagnia petrolifera mondiale. Scopri di più sul progetto qui su Designerblog.

Stefano Dall’Osso e il suo team di lavoro hanno realizzato un importante progetto illuminotecnico in Arabia Saudita per la Aramco, compagnia nazionale saudita di idrocarburi e la prima e più importante compagnia petrolifera mondiale.

Oggetto del progetto è stato l’OCC (O perations Coordination Center), il cervello dell’OSPAS (Oil Supply Planning and Scheduling), luogo di gestione e distribuzione di petrolio e gas. Per l’ideazione del concept il Lighting Designer ha tenuto conto delle modalità di fruizione del luogo: da un lato troviamo infatti il personale dell’Aramco addetto a svolgere attività lavorative di monitoraggio e coordinamento a ciclo continuo 24h su 24h, e quindi con grande necessità di concentrazione, dall’altro la possibilità di ospitare all’interno della struttura importanti personalità in visita al centro di controllo.

Uno dei vincoli maggiori della location è sicuramente l’assenza totale di luce naturale che, affiancata all’attività lavorativa a turni, ha richiesto particolare attenzione nello studio della
luce. Per poter garantire un efficiente rendimento del personale preservandone anche la salute, è stato necessario realizzare un’illuminazione dinamica in grado di rispettare i ritmi circadiani degli impiegati, creare uno stimolante scenario luminoso naturale e un’illuminazione personalizzata controllata attraverso un sistema avanzato di gestione e controllo, in grado di soddisfare tutte le esigenze e preferenze dell'utente finale.

In un ambiente senza illuminazione naturale come l’OCC, infatti, l’illuminazione artificiale ha assunto un ruolo fondamentale non solo dal punto di vista funzionale, ma anche per il benessere psico-fisico dei lavoratori e per la loro produttività. Le scelte fatte da Stefano Dall’Osso e il suo team sono state finalizzate alla creazione di una corretta illuminazione che favorisse il rendimento lavorativo e la diminuzione di errori e fatica, aumentando così l’attenzione e la concentrazione.

Attraverso un sistema di gestione e controllo d’avanguardia all’interno dello spazio è possibile variare la temperatura colore della luce, passando da una tonalità calda a un’altra più fredda, riproducendo così le sfumature della luce naturale, e predisporre una sequenza di cambiamenti di colorazione della luce sincronizzati con la luce diurna esterna.

Per poter realizzare un progetto illuminotecnico di tale portata è stato necessario ricorrere ad
apparecchi illuminanti custom in grado di rispondere con efficacia alle esigenze dello spazio. La personalizzazione è stato uno dei fattori chiave dell’intero progetto a dimostrazione dalla grande esperienza e maestria di Stefano Dall’Osso nel campo dell’Industrial Design.

Per questo progetto il Lighting Designer si è avvalso inoltre di prodotti di ottima qualità come
gli apparecchi Erco a basso rischio di abbagliamento, e i dispositivi Helvar, per il sistema di gestione e controllo.
Solo combinando la professionalità di un esperto con l’alta qualità dei prodotti selezionati si
è riusciti a d ottenere l’illuminazione perfetta per un luogo di lavoro favorevole che garantisca i giusti livelli di luce nell’area del compito visivo e intorno ad esso, oltre a comfort visivo e benessere per i fruitori e gli impiegati.

  • shares
  • Mail