Valpietra e Naba, i vincitori di "For the Future Designers"

Annunciati i nomi dei vincitori del progetto di Valpietra e Naba dal titolo "For the Future Designers".

Valpietra e Naba, Nuova Accademia di Belle Arti Milano, hanno scelto i progetti vincitori del percorso For the future designers, un percorso che è stato progettato per poter ripensare la pietra ricostruita in modalità nuove e come alternativa al classico sistema modulare. Durante il corso, i ragazzi partecipanti si sono messi all'opera per realizzare progetti, tra i quali sono stati scelti i vincitori, che potranno proseguire la loro esperienza lavorando direttamente in azienda per la successiva fase di industrializzazione.

Con l'aiuto del docente del corso, Tamar Ben David, l'azienda ha selezionato un vincitore e conferito due menzioni d'onore, scegliendo in base alla creatività proposta e alla fattibilità dei lavori che sono stati presentati.

Il miglior progetto è estato ideato e realizzato dal gruppo di giovani designer formato da da Carmen Heuvelmans, Luca Pelucchi e Cristiana Rimoli: SEAM è una collezione di 12 dischi radianti in pietra ricostruita con superficie levigata che si scompone e diventa irregolare, per scomporsi e poi ricomporsi con vistose cicatrici.

Le due menzioni d'onore sono state assegnate al progetto "IN SCALE", una parete attrezzata modulare per la cucina e la zona living, ideata e realizzata da Li Chen, Binglan Luo e Yu Yue, e al progetto "SCAN", una parete attrezzata per l’ambiente cucina, ideato e realizzato dallo stesso gruppo che ha vinto il concorso.

Paolo Scian, responsabile della linea VALPIETRA, commenta:

Siamo molto soddisfatti dei concept proposti. Anzi, tutti i gruppi dei giovani designer del corso ci hanno offerto soluzioni con un valore aggiunto che va al di là delle nostre migliori previsioni: dovevamo inevitabilmente definire una graduatoria ma, d’accordo con la Professoressa Ben David, e considerato le potenzialità di alcuni dei progetti esclusi da questa prima selezione, l'intenzione dell'azienda è quella di verificarne comunque la fattibilità e l'eventuale futura industrializzazione. Questo ci dà ragione della volontà di continuare a supportare concretamente i giovani talenti nel campo del design. Qui, abbiamo trovato delle figure creative valide che ci hanno trasmesso spunti interessanti per ampliare le soluzioni in pietra ricostruita della nostra attuale gamma.

  • shares
  • Mail