Expo Milano 2015: Piazza Italia ospita il tavolo Pangea di Riva 1920

Si chiama Pangea ed è il tavolo Riva 1920 firmato da Michele De Lucchi per Expo Milano 2015

Disegnato da Michele De Lucchi in occasione di Expo Milano 2015, il tavolo Pangea è un modello particolarissimo prodotto da Riva 1920, che rimanda al concetto di accoglienza e convivialità. Ora questo singolare pezzo di design ha preso posto nella centralissima Piazza Italia del quartiere espositivo, all'incrocio fra il Cardo e il Decumano.

L'Architetto De Lucchi, grande protagonista dell'Esposizione Universale meneghina (ha all'attivo la progettazione di molti dei padiglioni presenti), con Pangea ha voluto portare alla luce il tema del rispetto per l'ambiente e della salvaguardia del patrimonio arboreo.

Il maxi tavolo, che occupa una onorevole superficie di 80 metri quadri, è infatti realizzato con legni di recupero, come il Kauri neozelandese, proveniente dai tronchi caduti e rimasti a lungo sepolti nel sottosuolo e usato per il piano.

Per le gambe è invece stata utilizzata la Briccola veneziana, ossia i pali di quercia sostituiti nella laguna per via di usura o rottura. Pangea si prefigura quindi come un tavolo prettamente green, fatto di materia nobile ma anche perfettamente eco sostenibile.

La sua struttura è inoltre componibile, con 19 pezzi ad incastro che formano una sorta di gigantesco puzzle, ma anche totalmente atossica, in quanto per la realizzazione sono stati usati collanti e vernici privi di formaldeide, così come oli naturali per la finitura del piano.

Il nome del tavolo richiama poi il continente unico da cui si sono generati, dal Mesozoico in poi, tutti gli altri. E visto che Expo 2015 parla il linguaggio del buon cibo e dell'ospitalità, ma anche quello di fratellanza e amicizia, non ci stupisce che il progetto di De Lucchi e Riva 1920 abbia voluto essere così ricco di concetti, non solo di un comprensibile risvolto pratico.

Il che ci piace decisamente.

  • shares
  • Mail