Garage Italia Customs: due esemplari unici di Jeep al Montreux Jazz Festival, il design e gli interni

L’incontro tra Garage Italia Customs e Jeep, global sponsor della Montreux Jazz Festival, ha dato vita a due esemplari unici su base Renegade, che esprimono al meglio l’anima rock, soul e blues del festival. Le immagini sono su Designerblog

mas_9949-large.jpg

Due esemplari unici che si ispirano al mondo Rock saranno esposti dal prossimo 4 luglio presso gli Aeroporti di Ginevra e Zurigo Nato nel 1967, il Montreux Jazz Festival è attualmente uno dei più prestigiosi festival a livello
internazionale, e nel corso degli anni ha ampliato i propri orizzonti musicali trasformandosi in un evento di musica globale, con l’introduzione oltre al jazz, di rock, soul e blues.

Per un evento di questo calibro Jeep, global sponsor della manifestazione che si svolgerà sulle sponde del lago di Ginevra fino al 18 luglio, era alla ricerca di un partner che potesse trasformare una vettura in un’opera d’arte, capace di esprimere e rappresentare al meglio l’anima musicale del Montreux Jazz Festival.

L’incontro con Garage Italia Customs al salone di Ginevra ha permesso a Jeep di trovare il perfetto interlocutore per trasformare un’idea in realtà, potendo contare su un team di professionisti di altissimo livello provenienti da diversi ambiti creativi sotto l’attenta guida di Lapo Elkann. L’elaborazione di svariati Concept ha permesso al team di Garage Italia Customs di capire quale dovesse essere il cuore pulsante del progetto e la sua interpretazione concreta.

Fin da subito la parte creativa si è concentrata sulla musica, anima intrinseca della manifestazione, ma è stato l’utilizzo della chitarra elettro-acustica ad ispirare al massimo il progetto e a fargli così prendere vita. Il team del Centro Stile di Garage Italia Customs ha quindi focalizzato l’attenzione sul ricreare tutti i dettagli che da sempre contraddistinguono questo strumento, dalla verniciatura del body agli elementi in metallo di ponte e jack d’uscita. La componente artigianale è un forte richiamo al mondo dei liutai, che costruiscono e personalizzano gli strumenti in ogni dettaglio.

Le due Jeep Renegade sono quindi due vetture uniche e differenti l’una dall’altra, identificabili come due opere d’arte create per rendere omaggio alla musica jazz, soul, blues e rock. I colori scelti per la carrozzeria richiamano le tonalità delle verniciature più famose dei body delle chitarre elettro-acustiche, il Cherry Black Burst e il Classic Black Burst, e tutto è reso ancora più realistico dal particolare effetto legno realizzato interamente a mano con una tecnica di aerografia che prevede una sfumatura a tre colori e una verniciatura a 9 strati comprese le laccature.

Ma il richiamo allo strumento reso famoso dai Deep Purple e da Carlos Santana non si limita alla colorazione, il team di Garage Italia Customs ha infatti deciso di ricreare le corde della chitarra elettrica con uno striping sul cofano e sul baule, e di inserire diversi dettagli cromati per richiamare lo strumento. L’abitacolo riprende i colori della livrea esterna per mantenere un senso di continuità.

Gli interni sono completamente rivisitati. Cielo, sedili e pannelli porta sono in denim nero mentre le sedute, il tunnel centrale, la cuffia del cambio e il bracciolo sono realizzati in pelle colorata “Foglizzo”. Una speciale tecnica ha inoltre permesso di colorare la pelle con la stessa identica tonalità usata per gli esterni con qualità fotorealistica, mantenendo inalterate le qualità. Per dare l’ultimo tocco di classe gli inserti in plastica sono stati verniciati di bianco.

  • shares
  • Mail