Desall contest, Nidi di Battistella cerca una nuova maniglia per le sue camerette

Nuove maniglie per cassetti e ante firmate Nidi di Battistella: è il tema del nuovo contest di Desall

Contest Desall Nidi di Battistella

Desall lancia un nuovo contest per designer e progettisti amatoriali, dedicato al mondo dell'infanzia. Protagonista del concorso è infatti il brand Nidi, del gruppo Battistella, che è in cerca di una maniglia (o di un set di maniglie) per ante e cassetti delle sue camerette.

Non c'è limite alla fantasia e all'ingegno, purché i partecipanti abbiano compiuto i 18 anni e si attengano alle linee guida del contest "Handle with creativity". In particolare le forme devono essere semplici ed elementari, in linea con lo stile delle collezioni per i più piccoli di Battistella:

Il mondo del bambino è un mondo imperfetto, semplice ed elementare. L’imperfezione e la semplicità, secondo noi, sono parte della creatività

Per quanto riguarda colori e materiali, l'azienda richiede che ci si attenga alle palette disponibili nell'area Material Files, della pagina ufficiale del concorso. Invece viene incentivato il mix and match dei vari elementi, così come le eventuali funzioni accessorie dei modelli.

Una cosa importante da ricordare è poi il target: le nuove maniglie saranno infatti il pezzo forte di camerette per kids e teen dai 4 ai 14 anni, perciò dovranno essere adatte ad un pubblico di questa fascia di età.

Per quanto riguarda le info pratiche, Handle with creativity si compone di tre fasi, quella di upload dei progetti (dal 16 giugno al 29 settembre 2015), quella di voto da parte della community di Desall (dal 29 settembre al 13 ottobre 2015) e il voto finale del cliente (dal 13 ottobre 2015).

La selezione dei vincitori sarà il risultato della valutazione insindacabile da parte di Nidi-Battistella e i premi saranno così ripartiti:


  1. Classificato - €2500 + Royalties

  2. Classificato - €1500 + Royalties

  3. Classificato - €1000 + Royalties

Lo Sponsor offre inoltre un’ulteriore possibilità a tutti i partecipanti, fissando compenso di mille euro più royalties per l’acquisto della licenza per lo sfruttamento economico dei progetti non riconosciuti come proposte vincitrici.

  • shares
  • Mail