Giorgio Armani FAI: un grande padiglione vetrato per il campo da tennis di Villa Necchi Campiglio a Milano

Giorgio Armani è di nuovo in prima fila nel sostenere i progetti del FAI. Dopo essere stato dal 2008 tra i maggiori sponsor del restauro di Villa Necchi Campiglio permettendone l’apertura al pubblico come casa-museo, lo stilista dà ora il suo fondamentale contributo per la creazione della nuova elegante struttura in ferro e vetro che ricopre l’originario campo da tennis

Rendering copertura tennis Portaluppi Villa Necchi Campiglio

Giorgio Armani è di nuovo in prima fila nel sostenere i progetti del FAI - Fondo Ambiente Italiano. Dopo essere stato dal 2008 tra i maggiori sponsor del restauro di Villa Necchi Campiglio permettendone l’apertura al pubblico come casa-museo, lo stilista dà ora il suo fondamentale contributo per la creazione della nuova elegante struttura in ferro e vetro che ricopre l’originario campo da tennis di Villa Necchi Campiglio, nato contestualmente alla villa tra il 1932 e il 1935.

“Sono rimasto fin da subito affascinato dalla ricchezza artistica e culturale espressa in ogni dettaglio di Villa Necchi Campiglio, un edificio che riflette uno stile di vita raffinato e mondano, ma anche intensamente milanese. È per questo motivo che ho deciso con entusiasmo di dare un ulteriore contributo per il restauro e la tutela del campo da tennis della Villa. Sono trascorsi molti anni dal mio primo incontro con il FAI e ancora condividiamo progetti e passioni per tutelare le meravigliose opere dell’ingegno umano”, ha dichiarato Giorgio Armani.

Villa Necchi Campiglio è una costruzione splendida in stile razionalista, realizzata da Piero Portaluppi tra il 1932 e il 1935 per Angelo Campiglio e le sorelle Necchi. La villa, lasciata in eredità al FAI, è stata trasformata in museo cittadino nel 2008. Giorgio Armani partecipa a progetti del FAI a partire dalla donazione del 1983, finalizzata a una parte del restauro dell’Abbazia di San Fruttuoso a Camogli. Nel 2001 lo stilista ha anche contribuito alla realizzazione di uno spot pubblicitario, presentato in anteprima nello spazio Armani/Manzoni 31 che per la prima volta ha portato con forza e immediatezza il messaggio del FAI in tutte le case italiane. Giorgio Armani fa inoltre parte del board del Friends of FAI, l’associazione che si occupa di diffondere il messaggio dell’associazione negli Stati Uniti.

  • shares
  • Mail