Expo Milano 2015: la mostra Make in Italy The Exhibition, 50 anni di innovazioni italiane

Make in Italy – The Exhibition, la mostra racconta 50 anni di innovazione, ed è ospitata contemporaneamente in due diverse location di Milano, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e presso lo spazio TIM in Expo 2015, dove sarà visitabile fino al 31 ottobre 2015. Tutte le immagini e le informazioni le trovate qui su Designerblog.

Make in Italy – The Exhibition, la mostra progetto di Make in Italy CDB ONLUS racconta 50 anni di innovazione, ed è ospitata contemporaneamente in due diverse location di Milano, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e presso lo spazio TIM in Expo 2015, dove sarà visitabile fino al 31 ottobre 2015.

L’iniziativa, che vede TIM come main partner ed Ericsson, celebra il genio e la creatività italiani attraverso oggetti e storie che rappresentano eccellenze a livello mondiale negli ambiti della tecnologia e del digitale: dalla Programma 101, il primo personal computer, passando per il microchip e la scheda Arduino fino alla prima macchina per il caffè espresso utilizzata nelle missioni spaziali.

La mostra, che ha avuto una importante e affollatissima anteprima nel corso dei tre giorni della European Maker Faire di Roma dell’ottobre 2014, arriva a Milano ulteriormente arricchita e aggiornata. Infatti, trattandosi di una mostra sull’innovazione, l’elenco è in continua evoluzione con nuove storie e prodotti, su tutti la bici di Copenaghen di Carlo Ratti.

In particolare all’interno dello Spazio TIM di Expo 2015, il percorso segue il filo rosso dell’elettronica e del digitale, da Olivetti ad Arduino, mentre al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia si è dato invece più spazio alle innovazioni fuori dal digitale, come il motore common rail della Fiat e la bioplastica di Bio-On. Alcuni oggetti, inoltre, saranno esposti per un periodo al Museo e successivamente nello spazio TIM, come ISSpresso, la prima macchina espresso a capsule capace di lavorare nello spazio.

I due allestimenti si ricongiungono sul sito web makeinitaly.foundation/makeinitaly dove gli oggetti e le storie sono presentati con una visione unitaria che ricomprende anche innovazioni che in occasione dell’esposizione di Milano troveranno spazio solo per periodi limitati (come il robot iCub dell’IIT, il biposto in fibra di carbonio di Blackshape e la Ferrari solare).

A proposito della mostra e di Expo 2015, Riccardo Luna, curatore Make in Italy – The Exhibition, ha dichiarato: “Nel 1965, alla grande Esposizione Universale, sbarcò, in maniera quasi clandestina, un prototipo italiano destinato davvero a cambiare il mondo: la Programma 101, nota anche come P101, il primo personal computer della storia. A 50 anni da quel debutto internazionale, la Fondazione Make in Italy ha scelto un’altra Expo, quella del 2015 a Milano, per celebrare i pionieri della P101 e con loro mezzo secolo di innovazioni italiane. Per il futuro, vorremmo che questa mostra andasse in giro per il mondo a raccontare l’innovazione italiana e pensiamo di realizzarne una versione interattiva per le scuole, perché i ragazzi possano sperimentare in prima persona queste invenzioni”.

L’esposizione milanese è aperta al pubblico all’interno dello spazio TIM per tutto il semestre di EXPO e al Museo dal 19 maggio al 16 agosto 2015.

photo credids: Mattia Balsamini

  • shares
  • Mail