Villa Manin + Infinite Painting

Se non sapete cosa fare in una di queste belle (e ancora calde) giornate di fine estate, forse questa è la soluzione: Villa Manin! Costruita nel XVIII secolo in mezzo alla campagna friulana, residenza della famiglia Manin (tra cui Ludovico, ultimo Doge di Venezia) divenne anche quartier generale di Napoleone Bonaparte (dove firmò il famoso “Trattato di Campoformido”, con cui veniva sanzionata la fine della secolare potenza di Venezia, nel 1797). A parte la bellezza del posto e del parco che attualmente ospita una mostra di sculture, non dimentichiamoci che è anche un Centro d'Arte Contemporeanea. Fino al 24 settembre nelle stanze della villa-museo si possono vedere le opere di Infinite Painting, mostra sulla pittura contemporanea e realismo globale, con artisti come Damien Hirst, Maurizio Cattelan, Ellen Gallagher, o Loretta Lux. Qui la recensione de L'Espresso. Da segnalare inoltre che l'immagine coordinata del Centro è curata dallo studio Tassinari/Vetta.

  • shares
  • Mail