TuboHotel, in Messico l'albergo che al posto della cabaña sceglie le condutture di cemento

Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua

C'è chi nelle grandi condutture dell'acqua ci vive per stato di necessità, e c'è chi decide di utizzare queste infrastrutture al grado zero del comfort per individuare nuove forme di abitabilità, anche se provvisorie.

E' accaduto in Messico, dove lo studio di architettura T3Arc ha pensato ad una formula alternativa alle classiche cabañas sulla spiaggia che tutto il mondo invidia a questo straordinario paese. Recuperando proprio ciò che all'apparenza sembra una struttura di scarto, o destinata ad essere nascosta invece che valorizzata: i tubi in cemento.

Nasce così TuboHotel: intorno ad una sorta di cortile informale, i tubi (3,5 x 2,44 m) accolgono letti con abat jour e tenda per oscurare la stanza, configurando una nuova forma di low-cost hotel, inedita per la regione. L'esperimento non è nuovo, però: in Germania il primo a pensare a questa soluzione fu Andreas Strauss con il suo Despark hotel. Certo lì il sole non batte tanto forte, facendoci sospettare che, per l'epigono messicano, potremmo forse rimpiangere la semplicità di un'amaca al vento.

Via | Frameweb

Tubo Hotel, in Messico l'albergo realizzato dentro tubi di cemento
Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua
Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua
Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua
Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua
Tubo Hotel, in Messico l\'albergo realizzato dentro le condutture dell\'acqua

  • shares
  • Mail