Hoola Hop sonoro: Hip Disk

L'hipDisk oltre a essere uno strumento musicale molto particolare rappresenta anche un notevole esperimento di interaction design. È il frutto dell'immaginazione e della creatività di una giovane studentessa australiana, Danielle Wilde, che ha pensato di sfruttare i movimenti del corpo umano per generare suoni coordinati e armonici.

Lo spunto di base consiste nel determinare attraverso due dischi, uno posizionato all'altezza dei fianchi, l'altro a metà del tronco, le differenze di allineamento d'asse del proprio corpo. A seconda del variare dell'allineamento dei due dischi vengono prodotti differenti effetti musicali.

Inoltre, alcuni interruttori, posti strategicamente lungo i bordi dei dischi consentono al performer di impostare semplici melodie che possono relazionarsi alla velocità dei movimenti umani.
La progettista immagina un uso del suo strumento fortemente correlato a coreografie di danza, ambito in cui movimento del corpo e musica trovano la massima fusione armonica.

Sito ufficiale: https://www.audiomulch.com/~danielle/, via WMMNA.

  • shares
  • Mail