La mafia non paga la crisi, chi offre?


Il crimine non paga, la mafia non paga, se aspettiamo che offra qualcuno, di certo non saranno loro. E in merito alla crisi, ancora peggio: figuriamoci se il crimine in genere o la mafia nello specifico la possano pagare, tutt'altro. Se il concetto non fosse abbastanza semplice, e per molti non lo è, c'è il video di questa infografica, chiaramente rivolta ai giovani, con tanto di musica ritmata, e grafica accattivante.

Spaccio di droga, vendita illegale di armi, sfruttamento della clandestinità, della prostituzione, traffico di rifiuti tossici, richieste di pizzo e usura, per un fatturato complessivo di 130 miliardi. I primi a trarne "vantaggio" sono i minorenni, al tempo stesso i più indifesi.

Nell'analisi non manca la politica, e anche un po' di storia, con l'auto di un magistrato che salta in aria, e mafiosi che rimangono in contatto con altri mafiosi anche in prigione. Tutto sembra un vortice che non può interrompersi, eppure è possibile anche solo evitando di acquistare droga, perché "chi compra la coca finanzia la mafia".

  • shares
  • Mail