Siamo tutti italiani.



Per chi ancora non lo sapesse Il vicepremier e ministro dei Beni culturali Francesco Rutelli ha annunciato l’istituzione di un "Consiglio italiano del Design".


Il Consiglio si insedierà il 20 giugno e sarà formato da 25 membri. Lo ha annunciato il ministro Rutelli che a Milano ha visitato la Triennale. “Sarà un organo consultivo del ministro - ha spiegato Rutelli, sottolineando la collaborazione con Bersani - avrà obiettivi ambiziosi per far conoscere una realtà che fa la ricchezza del nostro Paese”.

Leggiamo poi dal documento ufficiale di istituzione:


Il consiglio svolge i seguenti compiti:
- studio, ricerca, sperimentazione e valutazione delle azioni da intraprendere per la promozione di iniziative che testimonino la interazione tre il settore dell'industria e il mondo della cultura e della creatività intellettuale;
- promozione della cultura del design nella pubblica amministrazione, nelle aziende e nell'opinione pubblica;
- promozione della qualità dei progetti e delle opere italiane, anche attraverso interventi pilota, per trasformare in cultura diffusa la cultura del design;
- elaborazione e proposta di interventi divulgativi che prevedano la partecipazione attiva dell'Italia ai principali eventi internazionali del settore;

Favoloso. no, dico sul serio: è esattamente quello che serviva in Italia e quello che le associazioni attuali non fanno assolutamente (anche se dovrebbero). Parlo dei soliti, di cui abbiamo già parlato in altre occasioni (ADCI e AIAP, per non parlare di tutte le infinite finte associazioni di webdesign che abbiamo). Perlomeno in questa particolare occasione all’elaborazione degli obiettivi del Consiglio hanno contribuito ADI e Fondazione ADI per il Design Italiano a cui faccio i miei complimenti sinceri.

Ovviamente però, visto che siamo tutti italiani, è già partita la corsa al doveroso lamentio italico: e qua non funziona nulla, e chissà cosa combineranno al Ministero, e sicuramente sarà l'ultima stupidata di questo governo, e figurati se in Italia ne facciamo una giusta, e questi mi mandano il fax all'ultimo per avvisarmi che ne faccio parte..
Dai perfavore. Fabio Novembre, uno degli invitati alla partecipazione al Consiglio sboccia con un articolo su Officina Creativa che giudicare ridicolo è poco: lo invitano ad un'iniziativa lodevole di cui l'Italia ha disperato bisogno e lui mi esce con un articolone su come l'hanno invitato all'ultimo momento e con un fax (e con cosa altrimenti Fabio? vuoi che ti invitino via email? cos'è scherzi?) invece di rallegrarsi di poter partecipare e fare gli auguri pubblici all'iniziativa. Assurdo.

Mi viene da ridere a leggere certi altri commenti in vari blog italiani che non riporto per decenza: il consiglio ha ottimi obiettivi, ha scelto i migliori professionisti italiani (davvero, non per finta), ma ovviamente non basta! abbiamo il coraggio comunque di scrivere sciocchezze a iosa. Da bravi italiani dobbiamo tirare merda a prescindere.

Beh, nel mio piccolo vorrei rispondere alle mille voci che si sono alzate in questi giorni contro questa bellissima (almeno sulla carta: diavolo è appena nata!) e tanto agognata iniziativa: ai professionisti (tanti e tutti lodevoli) invitati a partecipare a Consiglio dico: sentitevi onorati e partecipate con entusiasmo senza essere prevenuti. A tutte le associazioni che hanno dormito fino ad oggi non posso che dire: speriamo che il Consiglio Italiano del Design mantenga quello che ci ha promesso, così almeno qualcuno il vostro compito lo farà nei prossimi anni, perchè ne abbiamo un gran bisogno.

Se non ce la fa il Ministero questa volta, non lo farà nessuno in Italia ragazzi, e ormai questo è un dato di fatto purtroppo: aspettare non si può più.

Dopo il break la lista completa degli appartenenti al Consiglio Italiano del Design.

Giuliano da Empoli (Direttore scientifico)
Cynthia Orlandi (Coordinatore)
Flavio Albanese
Emilio Ambasz
Silvana Annicchiarico
Pio Baldi
Luca Ballarini
Stefano Boeri
Aldo Bonomi
Andrea Branzi
Francesca Calissoni
Giulio Cappellini
Cristina Chiappini
Antonio Citterio
Umberto Croppi
Mario Cucinella
Michele De Lucchi
Marco De Michelis
Gillo Dorfles
Carlo Forcolini
Leopoldo Freyrie
Massimiliano Fuksas
Maurizio Galante
Ernesto Gismondi
Giorgetto Giugiaro
Andrea Granelli
Piero Lissoni
Italo Lupi
Ilaria Marelli
Enzo Mari
Stefano Marzano
Maria Grazia Mazzocchi
Alberto Meda
Ambra Medda
Alessandro Mendini
Ettore Mocchetti
Maurizio Morgantini
Patrizia Moroso
Fabio Novembre
Donata Paruccini
Gaetano Pesce
Renzo Piano
Andrea Pininfarina
Davide Rampello
Carlo Ratti
Stefano Rolando
Beniamino Saibene

Nota finale:

Il consiglio sarà integrato da quattro membri designati dal Ministro dello sviluppo Economico in rappresentanza del mondo universitario, del mondo industriale, della Direzione generle dello sviluppo produttivo e competitività e dell'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Il Consiglio Italiano del Design ha durata biennale a decorrere dalla data di insediamento. L'incarico è rinnovabile.

e ancora:

Ai membri indicati non sono dovuti gettoni di partecipazione o indennità di qualunque tipo

mi piacerebbe sapere, visto questo ultimo punto, in quanti si presenteranno alla prima riunione del prossimo ottobre del Consiglio. Nella mia odierna vena di ottimismo spero tutti, ma siamo tutti italiani..

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: