"The Nefelejcs Project": l'architettura scomparsa nei graffiti di Merge Invisible

Siamo nell'ottavo distretto di Budapest, in Ungheria, dove vengono abbattuti vecchi edifici per lasciare il posto a nuovi stabili, più brutti e costruiti con materiali peggiori. I ragazzi di Merge Invisible, un misterioso collettivo impegnato nella street-art, decidono di protestare nel modo più diretto e semplice: ricordando a tutti ciò che erano le precedenti abitazioni. Tenendone traccia.

Fanno una serie di ricerche nell'archivio della città, chiedono agli abitanti del vicinato: ottengono ricordi, misurazioni catastali, informazioni utili per realizzare il loro "The Nefelejcs Project": una sorta di 'radiografia' delle antiche case, che riproducono sulle pareti esterne di quelle costruite più recentemente. Antropologia culturale, architettura, street-art, graffiti: lo staff di Merge Invisible riesce (faticando non poco, viste le dimensioni e lo stato dei muri) a unire tutto questo in un'unica, splendida idea. Quella che vuole tenere viva la memoria collettiva di una città.

  • shares
  • Mail