"VERSUS": l'installazione sonora di David Letellier in cui le macchine si ascoltano

Due sculture cinetiche. Poste una di fronte all'altra. Ognuna è composta da dodici pannelli. Al centro, un microfono e uno speaker. A intervalli regolari, una delle due sculture produce un suono. L'altra lo registra e inizia ad adattare la propria forma di conseguenza. Restituendo una nuova forma d'onda, influenzata da quella ricevuta.

Si chiama "VERSUS", l'ha realizzata David Letellier e include anche i rumori ambientali prodotti da chi osserva la scena generata dall'installazione. Lo spettatore diventa quindi un attore del suono, della 'conversazione' che - come quelle 'naturali' - non avviene in modo immediato, visto che l'adattamento della forma richiede il tempo utile per spostare meccanicamente i pannelli. Una riflessione interessante e un risultato finale decisamente affascinante.

  • shares
  • Mail