Fabio Novembre firma gli allestimenti della mostra su Steve McCurry a Roma

Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma

È stata inaugurata a Roma lo scorso weekend, al MACRO di Testaccio, l'importante mostra sull'opera del pluripremiato fotografo Steve McCurry, come ci raccontano i colleghi di Clickblog e 06blog. Il punto di vista che su questo importante evento ci interessa in questa sede, è quello del designer Fabio Novembre che ha ridisegnato gli spazi espositivi.

Le fotografie, raccolte con criteri tematici, non cronologici o geografici, sono raccolte in strutture reticolari in plexiglass, rifugi nomadici, un po' igloo un po' teepee, che accolgono i visitatori e li avvolgono, trasportandoli nelle realtà visitate dal fotografo, ognuna differente, ma tutte legate tra loro.

I famosi ritratti incombono, posizionati, in maniera piuttosto inusuale, fino in alto sulle cupole, i colori del mondo catturati da McCurry sono gli unici a spiccare nel non colore delle strutture, per cui Novembre usa una metafora organica: ognuna isolata, ma tutte legate tra di loro, le singole unità riproducono il caos ordinato di un organismo vivente.

Riproducendo le case di un villaggio, Novembre fa sperimentare ai visitatori il senso di precarietà e al tempo stesso di solidarietà tipico delle comunità erratiche: McCurry è quindi il ricercatore curioso, e al tempo stesso il nomade che, riportando i suoi racconti, ci dona un compendio visivo delle diversità nel mondo. Le immagini sono tratte dal servizio realizzato da RondoneR per 06blog, che potete ammirare per intero nella sua gallery.

Foto | RondoneR

Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma

Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma Fabio Novembre disegna la mostra su Steve McCurry a Roma

  • shares
  • Mail