La sdraio più essenziale che ci sia: curt | deck chair, dello studio Bernhard | Burkard

Curt | deck chair di Bernhard | Burkard

Curt | deck chair di Bernhard | Burkard
Si chiama "curt | deck chair" la sedia a sdraio più innovativa che ci sia, e "Bernhard | Burkard" è invece il nome dello studio svizzero di design che l'ha progettata e realizzata. Ancora una volta la Svizzera ci regala il gusto dell'essenzialità più pura, legata alla classe di ottimi materiali.

La totale e assoluta semplicità di questo oggetto fanno commuovere. Sottile quanto una scala, leggera quanto una sedia, molto più immediata nel suo montaggio (che infatti non ha) rispetto a una comune e più complicata sdraio.

La genialità, e per certi versi ci si rende conto che possa essere anche uno svantaggio, è nell'essere riusciti a fare a meno di tutto il possibile, delegando all'ambiente circostante il resto delle funzioni, ovvero un pavimento e una parete per reggerla nella corretta posizione.

Due stecche di legno parallele tenute assieme da due aste di ferro, e un telo sul quale sdraiarsi. Così è riassumibile il progetto dello studio Bernhard | Burkard, che non solo ci dona un bell'oggetto, ma fa scuola su cosa sia davvero il design.

Curt | deck chair di Bernhard | Burkard
Curt | deck chair di Bernhard | Burkard
Curt | deck chair di Bernhard | Burkard
Curt | deck chair di Bernhard | Burkard

  • shares
  • Mail