Pago de los Capellanes: sulle terre vinicole sorge il sole del design

Pago de los Capellanes packaging

Pago de los Capellanes packaging
Grafica ed enogastronomia -si sa- vanno a braccetto, e lo studio Mucho (non chiedetemi perché abbia il dominio delle Samoa, ma provate a trascinare il menù) ha suggellato il connubio con un progetto efficace e innovativo. Si tratta del packaging di un CD per una tipologia di vini rossi provenienti da Pago de los Capellanes.

Esternamente si presenta come un libretto minimale, nero, con scritta lucida, e con chiusura a cordoncino. Appena lo si apre, immediatamente si percepisce che non abbia pagine, ma -forse meglio- due sole facciate dal cui mezzo spunta il CD di presentazione.

Le pagine sono bianche, con una scritta minima e discreta; a campeggiare con la sola e unica attenzione è il CD che sorge come lo stesso sole che ha permesso la maturazione dei vigneti, questo il concetto voluto esprimere dallo studio.

La bellezza di questo design è data dall'assoluta pulizia della grafica, ovviamente oltre alla meccanica linare ed efficace del sorgere, ottenuta con pochissime semplici pieghe. Infine se si apre del tutto il progetto, potremo vedere un poster che mostra una bottiglia definita unicamente dalle scritte che vi ruotano attorno.

Pago de los Capellanes, testualmente "terra dei cappellani", è una regione vinicola spagnola -anzi- castigliana, un po' come Scansano per il nostrano Morellino, o Manduria per il Primitivo. Lì si coltivano ottimi vigneti di un prestigio tale da richiedere anche una presentazione dello stesso livello.

Pago de los Capellanes packaging
Pago de los Capellanes packaging
Pago de los Capellanes packaging
Pago de los Capellanes packaging

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: