Rifugi per gli uccelli come scarpe appese ai fili elettrici

The Birdhouse Project di Christian Bermudez

Sapete di quelle scarpe da ginnastica appese per i lacci ai fili della luce in giro per il mondo? Lo Shoe Graffiti è un fenomeno che ha solleticato tante interpretazioni e intorno al quale sono nate leggende metropolitane di ogni tipo: le scarpe segnalerebbero punti di spaccio, delimiterebbero i territori di bande criminali, testimonierebbero atti di bullismo o la perdita della verginità.

Ma avete mai pensato che potessero diventare involontari rifugi per gli uccelli? Il norvegese Christian Bermudez, artista, designer e videomaker, sì e ha così realizzato delle "stazioni di sosta" per uccelli migratori (la Balia Nera, o Ficedula hypoleuca, che da aprile a settembre transita nei cieli norvegesi) a forma di scarpe.

Una ricerca attenta su materiali, strategie e luoghi in cui posizionarle, ha portato alla realizzazione di The Birdhouse Project, che ha coniugato felicemente intenti ecologici, design, scienza e tecnologia (intorno alle scarpe sono state posizionate micro webcam) per una riflessione sul rapporto tra natura e territorio urbano.

The Birdhouse Project di Christian Bermudez
The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez

The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez The Birdhouse Project di Christian Bermudez

  • shares
  • Mail